Comuni

Napoli, dossier sugli autobus ostacolati dalla sosta selvaggia: 2500 infrazioni su una sola linea

Verdi: “Situazione insostenibile. L’Anm faccia come l’Atac e denunci gli incivili per interruzione di pubblico servizio”

 

Napoli, 12 Aprile – “Da tempo denunciamo la situazione insostenibile legata alle infrazioni degli automobilisti che rendono una via Crucis il percorso degli autobus dell’Anm. Poche settimane fa abbiamo diffuso un dossier fotografico sulle auto in sosta dinanzi alle fermate. Il documento presentato da Cgil, Cisl e Uil va oltre ogni più plumbea previsione. 2500 trasgressioni del codice della strada in 24 ore tra via Stadera e piazza Nazionale, e l’incredibile caso della linea 601 che, ogni giorno, deve fare i conti con 2438 infrazioni. Più di cento infrazioni ogni ora. Più di una al minuto”.

Lo affermano il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e il consigliere comunale del Sole che Ride Marco Gaudini. “Dinanzi ad un disastro del genere occorre che l’Anm faccia come l’Atac e inizi a denunciare gli incivili alla Procura della Repubblica per interruzione di pubblico servizio. Anche Eav e Ctp devono fare lo stesso. Il malcostume, infatti, non è limitato alle strade del capoluogo ma è tipico anche della provincia. Facciamo notare, tra l’altro, che gli autobus bloccati non rappresentano un problema solo per l’autista e per i passeggeri ma anche per l’intera comunità. Restando fermi con i motori accesi in attesa che il passaggio sia liberato contribuiscono all’inquinamento che impatta sulla vita di tutti noi”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print