Politica

Napoli, Dossier dei Verdi contro i paletti abusivi: “Più di 5000 casi in città. Spesso i paletti tornano al loro posto dopo essere stati rimossi. Il documento alla Procura, faremo scattare le denunce anche sul piano penale”

Napoli, 25 Aprile – “Abbiamo realizzato un dossier sull’odioso fenomeno dei paletti abusivi a Napoli. Secondo i dati in nostro possesso ce ne sono più di cinquemila solo a Napoli. Per questo abbiamo deciso di trasmettere il documento alla Procura della Repubblica, facendo scattare le denunce sul piano penale. Molto spesso, infatti, i paletti tornano al loro posto dopo essere stati rimossi dalle squadre preposte. In alcuni casi delle persone arrivano a fittare i posti auto che si sono autoassegnati in maniera del tutto arbitraria, attraverso l’installazione dei paletti. Il costo medio è di 50 euro a mese a paletto con relativo posto abusivo. Non permetteremo alcuna agibilità a chi si appropria abusivamente e illegalmente di pezzi di città”.

Lo affermano il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e il consigliere comunale del Sole che Ride Marco Gaudini. “Tra l’altro continuano a pervenirci segnalazioni riguardo il fenomeno. L’ultima ci è stata inviata da vico Lungo Pontecorvo che ci ha inviato un video in cui si nota una persona che rimuove un paletto abusivo, conservandolo nel bagagliaio dell’automobile. Da quando abbiamo iniziato a denunciare il problema sono sempre più i napoletani che ci fanno presenti gli abusi di questo tipo. L’altissimo numero di segnalazioni ci ha dato la percezione di quanto sia diffusa questa assurda abitudine. Occorre controllare che l’abuso non venga reiterato e che le aree che sono state liberate restino tali anche attraverso provvedimenti sul piano penale nei confronti di chi non rispetta il ripristino dello stato originario dei luoghi. Da parte nostra continueremo a combattere con tutte le nostre forze. Torniamo a ribadire che nessuno può appropriarsi in maniera indebita di pezzi di città”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa