Comuni

Napoli, atleta del Congo scippato durante la Cerimonia di apertura delle Universiadi. La “Radiazza” lancia la raccolta fondi per ricomprarlo: ecco come fare per partecipare

Borrelli e Simioli: “Sarà il modo dei napoletani perbene di scusarsi di un atto vergognoso che non rappresenta la città”

 

Napoli, 4 Luglio – “Siamo profondamente amareggiati della notizia dello scippo dello smartphone ad un atleta congolese in via Claudio durante la Cerimonia di apertura delle Universiadi di Napoli 2019. Si tratta di un atto delinquenziale che getta discredito su una città e una popolazione che, nella giornata di ieri, ha dato sfoggio delle peculiarità che lo hanno reso famoso in tutto il mondo. Il gesto di uno sconsiderato non è rappresentativo di un intero popolo. Abbiamo deciso di lanciare una raccolta fondi per ricomprare lo smartphone al giovane atleta. Sarà il modo dei napoletani perbene di scusarsi dinanzi ad un atto che offende profondamente prima di tutto la città”.

Lo affermano il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e il conduttore de “La Radiazza” Gianni Simioli. “Chiunque voglia partecipare alla raccolta può consegnare la propria offerta presso “GT Officine del computer” in corso Giuseppe Garibaldi 284 a Portici. L’offerta, ovviamente, è libera. Gli interessati provvedano in maniera celere in modo da far pervenire lo smartphone all’atleta prima che riparta. Appena raccolti i fondi, provvederemo alla consegna, allegando un messaggio di scuse a nome del popolo napoletano”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print