Comuni

Napoli, Arriva il caldo. Spiagge libere napoletane invase da bagnanti

Sopralluogo dei Verdi: “Reinstallare le docce nella spiaggia della rotonda Diaz. Bene i cestini della differenziata e la riattivazione delle fontane, la Procura dissequestri lo spazio antistante la villa di Romeo e lo restituisca ai cittadini”

 

Napoli, 7 Giugno – “Nella mattinata di venerdì abbiamo effettuato un sopralluogo lungo il litorale di Chiaia e Posillipo, già pieno di bagnanti grazie al caldo di queste ore in corrispondenza delle arene e degli scogli. Con soddisfazione abbiamo notato che il comune ha installato i cestini per la raccolta differenziata in corrispondenza di “Mappatella Beach” alla rotonda Diaz e sul lido libero di Posillipo. Siamo anche contenti, tra l’altro, per la riattivazione delle due fontane laterali al monumento dedicato ad Armando Diaz. Ora auspichiamo che tutte le aree del litorale frequentate dai bagnanti siano dotate di cestini in modo da evitare che finiscano insozzate”.

Lo affermano il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, il consigliere comunale del Sole che Ride Marco Gaudini, il consigliere alla I Municipalità Gianni Caselli. “Nel corso del sopralluogo abbiamo avuto modo di visitare anche la spiaggia libera di Posillipo all’altezza del lido Sirena. Purtroppo abbiamo constatato che l’area antistante la villa di Romeo è ancora posta sotto sequestro dalla Procura e versa in stato di completo abbandono a distanza di un ano da quando furono spostati gli alberi. E’ il caso di procedere rapidamente con il dissequestro e di ripristinare lo stato dei luoghi in modo da restituirla alla fruizione dei cittadini come ci era stato garantito un anno fa”.

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print