Comuni

Napoli, “Al Vomero il sabato sera non vogliamo più finire nella cronaca nera”: uno degli slogan del flash mob che si svolgerà domani in via Scarlatti

Invitati anche sindaco, assessori, consiglieri comunali e municipali

 

 

Napoli, 11 Ottobre – ” Sono tantissime le adesioni che stanno pervenendo in queste ore, anche da parte di associazione e comitati, oltre che di singoli cittadini, stanchi di assistere a scene da Far West, come quella di sabato scorso, quando, intorno alle 10 di sera, a seguito di un accoltellamento, avvenuto mentre centinaia di persone passeggiavano nell’isola pedonale di via Scarlatti, generando panico con un fuggi fuggi generale, sono intervenute le forze dell’ordine e tre adolescenti rimasti feriti sono poi dovuti ricorrere alle cure dei sanitari – afferma Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, già presidente della Circoscrizione del Vomero, promotore del flash mob indetto per domani 12 ottobre, a partire dalle ore 12:00, nell’isola pedonale di via Scarlatti, con appuntamento nei pressi dell’incrocio con via Stanzione -. Peraltro rappresenta un’occasione formidabile e forse unica per i cittadini per far arrivare la propria voce, con una civile e democratica protesta, alle autorità competenti al fine di garantire nel quartiere collinare l’ordine e la sicurezza pubblica, stroncando i gravi episodi di sangue che si stanno registrando da un poco di tempo a questo parte. Per questo non bisogna assolutamente mancare all’appuntamento “.

“L’evento lanciato sui social network ha raggiunto cifre ragguardevoli, anche considerando il fatto che notoriamente gli abitanti del quartiere collinare non hanno mai manifestato un’eccessiva propensione a partecipare a manifestazioni di questo genere – sottolinea Capodanno -. Sulla sola pagina del social network Facebook al link: https://www.facebook.com/events/559008134839915/ si sono registrati i seguenti dati statistici: 30.800 persone hanno visualizzato l’evento; di queste 1.076 hanno risposto,  846 delle quali si sono dichiarate interessate, e 230 hanno affermato che parteciperanno. Adesioni sono venute anche da altri social e dai messaggi inviati a mezzo e-mail e whatsapp “.

“Lancio dunque un pubblico appello per la massima mobilitazione e per la buona riuscita di questa prima manifestazione – puntualizza Capodanno -, alla quale seguiranno altre allo studio.  Anche se ci auguriamo che, a partire dal prossimo fine settimana, arrivino risposte concrete e operative, tese ad accogliere le giuste istanze dei cittadini. Confido che tra i partecipanti ci siamo anche rappresentati dell’amministrazione comunale, a partire dal sindaco, dagli assessori e dai consiglieri comunali e municipali”.

 Spiegate anche le modalità con le quali si svolgerà la manifestazione. Ad un segnale tutti i partecipanti pronunceranno alcuni slogan. Due i principali: “Al vomero il sabato sera non vogliamo più finire nella cronaca nera”; e l’altro: ” Di catene, pistole e coltelli,  ne abbiamo fin sopra i capelli! ” mentre altri sono allo studio. Tali slogan verranno ripetuti più volte, intervallati. Alla fine, tutti i presenti, nel salutarsi, si scambieranno abbracci, baci e strette di mano con l’auspicio che anche tra i giovani, che nei fine settimana affollano le strade del Vomero, baci, abbracci e strette di mano possano prendere il posto di schiaffi, pugni e coltellate ” .

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa