Comuni

Napoli, a mezzanotte torna il pedaggio sulla tangenziale: si valuta la riapertura della terza corsia del viadotto alle automobili

Borrelli (Verdi): “Si proroghi l’apertura dei caselli fino al 31 dicembre. E’ tempo di ridiscutere anche la concessione e lo stesso pedaggio”

 

Napoli, 5 Novembre – “Alle 23,59 di martedì scade il provvedimento che sospende il pagamento del pedaggio sulla tangenziale di Napoli. Ma, al momento, i disagi legati alla viabilità non sono variati. Il restringimento di carreggiata lungo il viadotto Capodichino persiste. Dunque non capiamo quale sia il motivo della sospensione del provvedimento. L’uscita dalla tangenziale deve restare gratuito fino a quando non sarà eliminato il problema. L’ordinanza firmata dall’ingegner Console di Tangenziale SpA, datata 22 ottobre, statuisce la riduzione di corsia fino alle 23,59 del 31 dicembre.

A meno di novità sopravvenute, non potrà che essere quella la data della sospensione del provvedimento che prevede il passaggio libero lungo l’asse viario. Altrimenti questi dieci giorni senza pedaggio non saranno altro che una presa in giro per gli automobilisti napoletani, l’ennesima ad opera della gestione Pomicino che ha portato al record di aumenti del pedaggio e dei disservizi più gravi. La verità è che bisognerebbe approfittare di questa vicenda per ridiscutere concessione e pedaggio dell’unico asse viario in Europa interno a una città a pagamento”. Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa