Attualita'

Napoli, 47.mo Nauticsud. Il ministro Manfredi: “Napoli centro mondiale della blue economy”.Il membro del Governo ha inaugurato oggi il 47.mo Nauticsud

Inno d’Italia e numerose Autorità per il taglio del nastro del Salone della nautica a Napoli. De Magistris “Mare elemento vitale della nostra comunità”. Amato “Miriamo al futuro”.  

 

Napoli, 8 Febbraio – “La filiera della nautica è una filiera molto importante non solo per l’impatto economico ma anche perché oggi è una filiera ad alta tecnologia. La capacità delle nostre aziende di stare sul mercato è legata anche al saper coniugare una grande tradizione con una grande capacità di innovazione, che è la chiave di volta per essere competitivi e soddisfare la clientela. Su questo punto io ritengo che la Campania abbia molto da dire perché il sistema delle imprese, che anche qui al Nauticsud è rappresentato, ha avuto questa grande capacità e se opportunamente sostenuto potrà essere uno dei punti di forza a livello italiano nella competizione internazionale nell’ambito dell’economia del mare, che è una delle leve decisive della crescita futura a livello europeo“.

Ministro dell’Universita Gaetano Manfredi
Ph: Uff.stampa foto / Stefano Renna

Con queste parole il ministro dell’Università e della Ricerca, Gaetano Manfredi, partecipando all’inaugurazione del 47.mo Salone internazionale Nauticsud alla Mostra d’Oltremare di Napoli, ha sottolineato l’importanza strategica della filiera nautica per il Sistema Italia e per la crescita in Europa.

Al taglio del nastro, accompagnato dall’Inno d’Italia suonato dalla Fanfara dei Carabinieri, ha preso parte anche il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, da sempre attento alla blue economy:

In questi anni il mare è diventato un elemento di crescita fondamentale nella nostra comunità, in termini turistici, di lavoro, di cantieristica, di competenze e professionalità che abbiamo nella nautica. Si produce economia, lavoro, eccellenza e quindi tutte le istituzioni sono presenti per essere compatte nel rilancio e nel rafforzamento di questo comparto“.

Al centro della giornata inaugurale anche i vertici della Mostra d’Oltremare, il presidente Remo Minopoli e la consigliera delegata Valeria De Sieno, il presidente della Camera di Commercio, Ciro Fiola ed il presidente di Afina (Associazione Filiera Italiana della Nautica), Gennaro Amato, che organizza il Nauticsud.

Napoli è da sempre la capitale del mare in Italia – ha dichiarato il presidente Gennaro Amato – e dobbiamo puntare a divenire tale per l’intero bacino mediterraneo. Il Nauticsud ha raggiunto livelli di grande competitività rappresentando l’intera filiera della nautica vera, quella che si trova in mare tra i 4 e 18 metri. Per l’immediato futuro dobbiamo puntare ad alzare la qualità e la competitività della nostra offerta coinvolgendo maggiormente i Paesi a noi limitrofi“.

Consigliera delegata Mostra d’Oltremare Valeria De Sieno: “Sono sicura che il Nauticsud anche quest’anno sarà un grande successo per numero di visitatori più delle scorse edizioni. Una vetrina importante per la Mostra D’Oltremare che punta a diventare un riferimento non solo per le forze produttive della città, ma dell’intero Mezzogiorno. L’obiettivo è internazionalizzare il marchio Mostra

Al Nauticsud, che sarà aperto tutti i giorni sino a domenica 16, partecipano oltre 220 espositori e sono esposte circa 800 imbarcazioni tra yacht, gozzi, gommoni oltre accessoristica e servizi dell’intera filiera nautica. Questi gli orari dal lunedì al giovedì 12.30 – 19.00 mentre il venerdì, sabato e domenica 10.30 – 20.30. per informazioni www.nauticsudofficial.it



Scisciano Notizie crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, Scisciano Notizie correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online e Scisciano Notizie ritiene che l'accuratezza sia ugualmente essenziale; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a redazione@sciscianonotizie.it

Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa