Politica

Mozione Almaviva e Gepin, M5S: Regione può accedere a fondi Mise

Napoli, 22 aprile 2016 “La Regione Campania ha la possibilità di salvare il lavoro dei tanti dipendenti di Gepin e Almaviva, attingendo ai fondi messi a disposizione dal Ministero per lo Sviluppo economico per la realizzazione di iniziative mirate ad assistenza, informazione a favore dei comunicatori”. E’ la mozione che ha depositato Gennaro Saiello, consiglierei regionale del Movimento 5 Stelle e membro della Commissione consiliare Attività produttive, per chiedere un impegno diretto della Giunta regionale a predisporre tutte le iniziative possibili per ottenere i fondi a disposizione.

“I fondi, per un ammontare di 10milioni di euro, derivano dalle sanzioni comminate dall’Autorità garante della concorrenza e del mercato da destinare a iniziative a favore dei consumatori utenti – spiega Saiello – e, in base alla ripartizione, ci sono a disposizione della Campania circa 927mila euro. Si tratta di fondi ai quali la Regione può avere accesso, presentando, così come previsto, entro il 1 settembre 2016 progetti e iniziative a favore dei consumatori”.

“Con la mozione chiediamo che la Giunta regionale presenti richiesta al Mise – aggiunge – e avvii progetti, rivolti ai consumatori, a partire dall’apertura di servizi di call center così da fornire informazioni sulla filiera produttiva agro-alimentare, potenziamento dei servizi di assistenza telefonica per abbattere i tempi d’attesa”.

“I servizi per i consumatori-utenti devono essere estesi all’apertura di sportelli informativi su disposizioni, bandi, concorsi e provvedimenti predisposti dalla Regione, nel rispetto della trasparenza amministrativa – conclude – e devono servire anche per fornire notizie in merito a cartelle esattoriali, multe, contravvenzioni e imposte, così come i consumatori-utenti devono poter conoscere in tempo reale le informazioni sul trasporto pubblico”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print