Comuni

Minori, stop usa e getta

Reale: “Domani borracce in tritan anche in tutte le scuole di Minori. Stop all’uso e getta. I cambiamenti climatici non aspettano”. Ferraioli: “Prosegue il progetto sostenibilità voluto dalla Rete per lo Sviluppo Turistico della Costiera”.

 

 

Minori, 15 Novembre – “Coinvolgiamo i più giovani per la loro sensibilità e perché rappresentano il futuro.  Temi come cambiamenti climatici e sostenibilità non possono più aspettare.  Dopo i progetti estivi di pulizia delle spiagge e del mare il Distretto turistico della Costa d’Amalfi passa alle azioni per la riduzione dei rifiuti.  Domani Sabato 16 alle ore 10.00 ci sarà la consegna delle borracce in tritan alle scuole di Minori. Il tritan è un materiale innovativo, riciclabile, lavabile ad alte temperature e sicuro a contatto con gli alimenti”. Lo ha annunciato Andrea Reale, sindaco di Minori. Domani in tutte le scuole della città si consegneranno le borracce in tritan, materiale di ultima generazione.

“L’utilizzo di una borraccia in tritan che è un materiale di ultima generazione lavabile in lavastoviglie, un polimero che non contiene sostanze chimiche e tossiche ed è ecologico, resistente alle temperature – ha proseguito Reale – e per questo lavabile in lavastoviglie, ci permette di non immettere nell’ambiente ben 80 g di CO2 ogni volta che la utilizziamo”.

“Aspiriamo a generare un cambiamento culturale e ambientale che dai più giovani riesca a coinvolgere tutti – ha dichiarato Andrea Ferraioli, Presidente del Distretto Turistico Costa d’Amalfi – tramite tale progetto che è stato promosso e realizzato dalla Rete per lo Sviluppo Sostenibile e Turistico della Costiera che è il braccio operativo del Distretto Turistico formato al suo interno da circa 60 imprese e dalle 14 amministrazioni comunali dei paesi della Costiera”.  È un primo passo per educare i bambini e di conseguenza i cittadini alla riduzione dell’utilizzo di plastica.

Arriva anche Junker

“Junker è la App per i cittadini e i turisti che finalmente aiuterà a fare la differenziata in maniera semplice, veloce e soprattutto senza errori – ha affermato  Noemi De Santis, Responsabile Comunicazione di Junker –  e si tratta dell’unica app in Europa che scansionando con lo smartphone il codice a barre del prodotto, indica in maniera certa e immediata il corretto contenitore della raccolta differenziata nel quale depositare il rifiuto”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa