Politica

Migranti della Diciotti, Di Maio:”Secondo il nostro codice etico Salvini deve continuare a fare il ministro” [VIDEO]

Napoli, 26 Agosto – “Secondo il codice etico che è contenuto nel nostro contratto di governo, il ministro dell’Interno deve continuare a fare il ministro”. Lo ha detto il vicepremier Luigi Di Maio dopo l’iscrizione nel registro degli indagati di Matteo Salvini per la vicenda Diciotti. Di Maio ha quindi chiesto “pieno rispetto per la magistratura”, ma ha ribadito che “è nostro dovere attuare il programma elettorale”.

Riguardo le indagini della magistratura, Di Maio ha aggiunto: “credo si tratti di un atto dovuto”, ha poi sottolineato che il governo si assume la responsabilità politica delle scelte fatte sul caso della nave Diciotti, ma c’è “pieno rispetto” per l’azione della magistratura per cui non dobbiamo “attaccare” i pm che indagano.

Il vice-premier ha poi attaccato duramente l’Ue: “Venerdì c’è stata una riunione degli sherpa Ue, neanche si sono scomodati i rappresentanti, che hanno detto ‘l’Italia deve cavarsela da sola’ e poi sono andati tutti al mare. Questo è stato il loro mantenere gli impegni. A questo punto abbiamo fatto da noi e l’abbiamo fatto perché è molto importante che non si dia più l’impressione che ci sia un’Italia che abbassa la testa di fronte all’arroganza della Ue”.

 

image_pdfimage_print