Politica

Melito, sfiduciato il sindaco Carpentieri

Melito, 14 Febbraio – Serata di fuoco quella di domenica sera per Venanzio Carpentieri. Il sindaco PD di Melito di Napoli è stato sfiduciato dopo che 14 consiglieri hanno sottoscritto e presentato le proprie dimissioni al notaio Di Nardo di Marano.

Sembrava rientrato l’allarme di poche settimane fa quando alcuni consiglieri del civico consenso erano pronti a sfiduciare il sindaco ma venne meno il numero legale dei consiglieri che si era fermato a dodici, poiché il tredicesimo, Marco Ponticiello, all’opposizione a Melito, ma in quota Dema a Napoli, si rifiutò di apporre la propria firma al documento.

Non a caso questa scelta è forse legata al fatto di essere consigliere della Città Metropolitana: la cessazione dalla carica comunale comporta la decadenza da Consigliere metropolitano (L. 56/2014, art. 1, c. 25). A questo punto a cadere sono in due, il sindaco ed il consigliere della Città Metropolitana. Adesso toccherà al Commissario decidere delle sorti della città fino alle prossime elezioni.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa