Comuni

Marigliano, VI Edizione di “Gens Mariliani”: Presentazione dell’evento

Marigliano – Nella bellissima sala Michelangelo Longo, presso il convento dei Frati Minori di San Vito a Marigliano, sabato 28 maggio si è tenuta la conferenza stampa di presentazione della VI edizione “Gens Mariliani”,  targata Pan Polis.

La giornalista Gabriella Bellini, modera l’incontro, presentando i relatori della tanto attesa storica manifestazione: l’avvocato Giuseppe Aselli, presidente della Pan Polis; padre Salvatore Vilardi del convento dei Frati Minori, l’ing. Antonio Sodano presidente della Pro Loco. Apre i lavori padre Vilardi, esprimendo la sua gioia per lo storico evento mariglianese, citando il patrono d’Italia San Francesco: “ Che il Signore possa dare a tutti la pace e la concreta possibilità di sperimentarla”.

Il presidente Giuseppe Aselli, dopo aver ringraziato tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione della manifestazione (le scuole, madre Brigida, la Pro Loco , don Pasquale Capasso,  il sindaco che parteciperà fattivamente,  e tutta l’associazione Pan Polis) ,fa un exursus storico delle edizioni precedenti mettendo sotto i riflettori i ragazzi, veri protagonisti dell’evento:” Una preziosa punta di diamante, l’autentico motore, l’arma vincente della manifestazione”. I veri protagonisti, i ragazzi, sono assistiti e  seguiti da Alberto D’Angelo, il quale illustra lo svolgimento della serata di sabato 11 giugno 2016, ricreando  l’atmosfera del tempo: la caccia alle streghe, l’inquisizione e la strega al rogo. L’obiettivo principale è quello di riscoprire la storia e le tradizioni mariglianesi.

Presenti alla conferenza stampa il dirigente del I Circolo didattico “Siani”, Elisa De Luca, quello della scuola media di primo grado “Dante Alighieri Napolitano Anna Carmela,  del liceo “Colombo” Maria Grazia Manzo,  dell’ITG Manlio Rossi Doria Ianniciello Giuseppe, ed infine il dirigente Ciccone dell’Ipia Ferraris Marigliano-Saviano. Tutti concordano sull’importanza della manifestazione, autentica conoscenza del proprio passato, delle proprie radici: una full immersion e un coinvolgimento totale e di presa di coscienza della propria identità.

Di grande suggestione la bellissima coreografia dei ragazzi di tutte le scuole che hanno indossato gli abiti del tempo con gioielli – novità questa di grande rilievo –  realizzati dal Liceo Colombo.

Numerosa la partecipazione dei rappresentanti di tutti gli altri gruppi: i Trombonieri di Cava dei Tirreni, Pellegrino Pacciano di Saviano in Fiore, formidabili maestri dell’infiorata, l’azione cattolica della chiesa Santa Maria delle Grazie rappresentata da Anna Beneduce.

Preziosissimo l’operato della protezione civile “ La Salamandra”, che sarà presente alle attività della manifestazione con la sua azione attenta, efficace e mai invasiva, in merito a previsione, prevenzione e rimozione delle eventuali criticità. Alla conferenza stampa di Gens Mariliani presente anche l’illustre esponente mariglianese di Forza Italia, l’on. Paolo Russo.

Infine oltre alla Pro Loco di Marigliano, rappresentata dell’ing. Antonio Sodano che ha contribuito all’evento con la realizzazione di un opuscolo curato dallo storico Pasquale Gammella, è da menzionare la partecipazione dell’associazione “Borgo antico”.

Il Direttore Artistico della Pan Polis, Pasquale Beneduce , sottolinea i grandi risultati raggiunti dalla manifestazione,  nata  inizialmente dal lavoro e dallo sforzo di poche persone. Giunta oggi alla sesta edizione,  vede il coinvolgimento di sempre più gruppi e persone animati da tanta voglia di fare. Incentra, infine, l’attenzione sull’importanza dell’evento, illustrando un periodo storico quasi sconosciuto nel Meridione, “ il periodo del Civismo”.

Il corteo della VI edizione di Gens Mariliani, vanterà circa 400 figuranti. Una porta aprirà il percorso medioevale che interesserà il centro storico. Assicurata, inoltre la presenza di eccellenze gastronomiche con bevande dell’epoca.

Chiude la conferenza stampa di presentazione, il sindaco Antonio Carpino, il quale, dopo aver ringraziato l’associazione Pan Polis e tutti i partecipanti per l’impegno profuso, auspica che la manifestazione possa diventare sempre più motivo di aggregazione attiva da parte di tutti, dove tutti si possano riconoscere come membri della stessa famiglia, contribuendo così alla crescita sociale e culturale di tutta la cittadinanza.

Alla fine della presentazione dell’evento, il presidente della Pan Polis Giuseppe Aselli rilascia ai nostri taccuini alcune significative dichiarazioni: “Gens Mariliani – esordisce il presidente Aselli – è una rievocazione del 1421, quando la regina Giovanna venne a riprendersi il ducato di Marigliano. Questa manifestazione è nata sei anni fa come una sorta di provocazione, perché notavamo uno scarso senso di appartenenza delle persone alla comunità. La gente era un po’ distaccata e quindi abbiamo cercato di rianimarla. Essendo noi un’associazione culturale, abbiamo sentito forte il bisogno di fare qualcosa di concreto. A dire il vero c’è stata da subito una grande risposta dei ragazzi, prima quelli del Siani I circolo, insieme ai ragazzi del Liceo Colombo che hanno seguito il nostro percorso. Poi in seguito si sono aggiunte tutte le altre scuole – il Galileo Ferraris, il Rossi-Doria e la Dante Alighieri – arricchendo ulteriormente la manifestazione. Quest’anno devo dire – conclude Aselli –  abbiamo quasi raggiunto lo scopo prefissato: rendere partecipe tutta la città di Marigliano, far percepire “Gens Mariliani” del mariglianese, del cittadino di Marigliano”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print