Comuni

Marigliano, Giornata dell’Educazione Finanziaria: conferenza sulla ludopatia

Marigliano, 17 Ottobre – Giovedì 11 ottobre 2018, la dirigente scolastica prof.ssa Albano Nicoletta, sposando la politica del liceo “C. Colombo” di Marigliano, aperto al territorio e sensibile alle problematiche giovanili, ha promosso la partecipazione delle classi 4B scientifico e 4B scienze umane, accompagnate dai prof. Russo Annamaria e Monda Giuseppe, alla “Conferenza spettacolo per le scuole secondarie di secondo grado sull’uso consapevole del denaro e la prevenzione del gioco d’azzardo”, organizzata dalla Fondazione per l’Educazione Finanziaria e del Risparmio (FEDUF) in collaborazione con Ubi Banca presso l’azienda Mangimi Liverini S.p.A. di Telese Terme (BN).

Sono intervenuti : Pasquale Carofano, sindaco della città di Telese Terme, Francesco Antonio Cappetta, prefetto di Benevento, il questore di Benevento Giuseppe Bellassai, Alessandro Puel comandante provinciale dei carabinieri, il comandante provinciale della Guardia di Finanza Mario Intelisano, il direttore della Caritas di Benevento Don Nicola De Blasio e gli esponenti di UBI Banca Alberto Predoli, Andrea De Ponte e Vincenzo Algeri.

Tutti hanno trattato l’argomento, descrivendolo come una piaga non solo economica ma anche sociale. E’ stata, poi, data la scena al dottore Diego Rizzuto, rappresentante dell’associazione “Taxi 1729” che, giocando con le infinitesimali probabilità di vincita che si celano dietro al “Win for life”, ha dato dimostrazione di come il gioco d’azzardo può essere rappresentato come una vera e propria illusione per chi intende affidarsi al gioco.

Le vincite, infatti, sono definibili praticamente impossibili in quanto rappresentano eventualità remote che si verificano ciclicamente ma con una cadenza così limitata da essere considerata alla stregua di fenomeni che nel quotidiano sono ritenuti impossibili. Il GAP (Gioco d’azzardo patologico) è dunque presentato come un problema incombente che può essere contrastato solo mediante un cambio di mentalità comune che deve essere abbracciato da tutte le fasce d’età.

image_pdfimage_print

“Quando insegno e quando scrivo seguo sempre le parole che ci ha tramandato il filosofo Abelardo e che mi serviranno anche domani: “La persuasione ha bisogno di catturare gli animi con discorsi ornati, ma all’insegnante si addice la chiarezza. Laddove manchi la ricchezza dei contenuti abbondano le parole. Solo chi ha una logica d’azione resta se stesso, fermo come il sole”.