Comuni

Mariglianella, Agrimonda. Corbisiero (PD): “Contattati nuovi impianti per il conferimento dei rifiuti. Assessorato regionale all’ambiente attivo sulla soluzione del problema”

Napoli, 2 Agosto – “Sulla vicenda dei lavori di rimozione dei rifiuti presso il sito Agrimonda  è necessario fare chiarezza per venire incontro alla comprensibile preoccupazione dei cittadini”. E’ quando dichiara Giovanni Corbisiero, segretario del Partito Democratico di Mariglianella.
“Restano da smaltire circa 1200 tonnellate di rifiuti – prosegue il segretrio del PD – che presentano la problematica del cattivo odore che si avverte in questi giorni e che ha portato l’impianto di Brescia a rifiutare il carico per la vicinanza del sito al centro abitato.
La direzione dei lavori ha, quindi, ordinato l’utilizzo di un sistema enzimatico e l’ulteriore cernita tra rifiuti speciali e inerti allo scopo di ridurre il cattivo odore e la quantità da conferire negli impianti specializzati.
Sono stati, inoltre, contattati nuovi impianti per il conferimento ai quali è stata fornita la documentazione tecnica in attesa di inviare carichi di prova.

L’assessore regionale all’ambiente Fulvio Bonavitacola e il gruppo consiliare del Partito Democratico stanno seguendo in prima persona l’evoluzione degli eventi collaborando alla soluzione del problema per informare correttamente i cittadini.  “Agrimonda – prosegue l’esponente de PD –  è una ferita aperta sul nostro territorio da troppi anni e che deve essere presto chiusa.  

L’impegno della Regione Campania ha permesso di sbloccare i fondi e avviare i lavori portandoci ad un passo dalla rimozione completa.  È necessario – conclude Giovanni Corbisiero – che Mariglianella e Marigliano facciano squadra in questi giorni particolari per scongiurare la possibilità di ritardi nel completamento dell’opera. Intanto, continueremo ad informare i cittadini degli sviluppi delle prossime ore”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa