Politica

Litorale di Napoli plastic free, arriva l’ordinanza sindacale

Verdi: “Passo positivo, percorso che dovrà portare l’intero territorio ad essere libero dalla plastica. Depositata proposta di legge regionale per rendere le spiagge plastic free”.

 

Napoli, 27 Marzo- “L’ordinanza del sindaco di Napoli che rende il litorale da La Pietra a Pietrarsa libero dalla plastica dal 1° maggio al 30 settembre è un passo positivo in difesa dell’ambiente e va fatto rispettare con determinazione. La nostra richiesta è che il provvedimento sia poi esteso all’intero anno per poi riguardare, in un secondo momento, l’intero territorio comunale”.

Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli. “Purtroppo il livello di inquinamento da plastica ci investe del compito di assumere ogni possibile provvedimento per limitarne l’uso. Abbiamo presentato una proposta di legge regionale che vieti l’introduzione e l’utilizzo di stoviglie in plastica realizzate in materiale non compostabile all’interno del demanio regionale e che introduca il divieto di somministrazione per gli stabilimenti balneari o con accesso alla spiaggia libera di generi alimentari o bevande contenuti in plastica monouso non compostabile. Un provvedimento che permetterà di salvaguardare l’ambiente marino e le spiagge, tenuto conto che lo specchio di mare dinanzi alle coste campane presenta, in alcuni punti, livelli sopra la media di inquinamento da plastica”.

Soddisfatto del provvedimento sindacale anche il consigliere comunale del Sole che Ride Marco Gaudini. “Si tratta di un passo importante. Ora bisogna continuare lungo questa strada. Man mano bisognerà aumentare le cinture plastic free fino a rendere l’intero territorio libero dall’inquinamento da plastica. Siamo arrivati a questo risultato anche grazie al grande impegno della delegata al Mare Daniela Villani. In qualità di presidente della commissione Ambiente mi batterò affinché il consiglio comunale si attivi per emettere un provvedimento che vieti definitivamente l’uso della plastica inquinante”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print