Comuni

L’infanzia di Carbonara di Nola nel segno dell’amore per la natura: giornate indimenticabili per gli alunni della scuola “De Curtis”

Carbonara di Nola, 18 Maggio – C’è un legame speciale tra l’Infanzia e la Natura, che genera immense potenzialità educative: imparare “sul campo”, in modo semplice e divertente, il rispetto dell’ambiente ed i principi fondamentali di una sana e corretta alimentazione.

È per questa ragione che l’impegno dell’Istituto Comprensivo “De Curtis” di Palma Campania e di Carbonara di Nola sta intensificando, specie in questo periodo, le cosiddette uscite didattiche. Questa settimana è stata la volta dei bambini dell’Infanzia del plesso di Carbonara di Nola, per quanto riguarda le classi del II e III anno, insieme agli altri scolaretti del Polo dell’Infanzia di Palma Campania. I bambini, accompagnati dalle rispettive docenti, hanno visitato la fattoria didattica “La Cinciallegra”, situata nel settecentesco Borgo di Trocchia, ai piedi del Monte Somma, circondata da 2000 metri di terreno coltivato ad orto, frutteto, agrumeto, vigneto e piante officinali.

Accolti piacevolmente dagli educatori dell’agriturismo, che hanno messo a disposizione dei piccoli un’ampia area, è stata offerta loro una colazione ricca di pane e marmellata, con succo di arancia e pesca. A rallegrare l’arrivo degli alunni della “De Curtis” è stata la presenza di un simpatico signore, vestito da contadinotto, intendo a suonare la tamburella e a cantare piacevolissime canzoni napoletane. I bambini sono poi stati divisi in gruppi e ad ognuno è stato dato un piatto colmo di fragole che bisognava schiacciare per estrarne la polpa.

Interessante è stata la presenza della signora Luisella, altro personaggio tipico della fattoria didattica, che ha donato un contenitore ed ogni bambino dove porgere dentro ciascuno la propria frutta, illustrando di seguito tutti i passaggi fondamentali riguardanti la trasformazione dei frutti in marmellata. Gli alunni hanno poi utilizzato la pasta frolla, impastando burro e farina, spalmando dentro la marmellata e depositando il preparato nel forno a legna, dopodiché ogni bambino ha potuto portare a casa la propria crostatina. Successivamente, i piccoli delle classi di Palma Campania e Carbonara di Nola hanno visitato l’orto e la frutta coltivata in questa stagione; grazie all’assistenza degli educatori, gli scolaretti hanno lavorato la terra, facendo solchi con la ronca e, in seguito, con un bastoncino l’hanno allegramente bucherellata seminando il basilico, la più classica tra le piante erbacee aromatiche.

E, a seguire, bambini e bambine della “De Curtis”, hanno visto come veniva fatto il bucato in passato, un’operazione lunga e faticosa, ma ancora più stimolante e divertente è stato il contatto diretto con gli animali della fattoria didattica: tutti hanno giocato con l’asinella Giuseppina, animale mansueto e socievole, oltre che con le caprette, le mucche e le pecore. Prima della partenza, i gestori de “La Cinciallegra” hanno offerto pizza in abbondanza a tutti i partecipanti dell’uscita didattica, rallegrandoli con dei balletti tipici, accompagnati da folcloristiche tammurriate.

Una giornata piacevole, in ogni senso, che rimarrà a lungo nella mente e nel cuore dei bambini: un concentrato di esperienze sensoriali, emotive, manuali e ludiche, a stretto contatto con la natura, con le piante e gli animali, interagendo e giocando con loro, nella massima libertà, sentendosi coinvolti con esperienze dirette in pratiche agricole, il tutto per incentivare nei giovani il senso del fare, del partecipare, del conoscere.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa