�
Comuni

Linea Circum dismessa, Convenzione EAVComune di Scisciano. Il sindaco Serpico:”L’obiettivo è di migliorare la qualità della vita della nostra comunità”

Scisciano, 28 settembre 2016 – L’Amministrazione Comunale di Scisciano porta a termine, proprio in questi giorni, un punto fondamentale per quanto riguarda il tanto atteso progetto di attuazione di riqualificazione urbana del paese.

Lunedì 26 settembre è stata firmata, alla presenza del primo cittadino Eduardo Serpico, accompagnato dall’Assessore all’Urbanistica Raffaele Ambrosino e in rappresentanza dell’EAV il presidente Umberto De Gregorio, la convenzione tra EAV e comune di Scisciano che destina l’area di pertinenza della ex Circumvesuviana, in particolare la linea Napoli-Nola-Baiano di 10.881 mq ubicata sul territorio cittadino, all’Amministrazione di Piazza XX Settembre.

Una acquisizione, dunque, di estrema importanza per il futuro di Scisciano. Un’area, ubicata sostanzialmente nel cuore del paese, con una superfice di circa 11.000 mq e 2 km lineari che ci si augura possa essere destinata, nell’ambito di un progetto strategico ampio e quanto più possibile condiviso, ad aumentare la qualità della vita della comunità sciscianese.

“La sottoscrizione della convenzione per la gestione delle aree ospitanti la linea ferroviaria dismessa – ci riferisce il sindaco di Scisciano Eduardo Serpico –  è la dimostrazione tangibile che si vuole costruire un progetto unitario in una visione strategica del futuro assetto urbano della nostra cittadina, attraverso un percorso partecipato, perché l’intera problematica costituisce un passaggio nodale e cruciale per la storia e lo sviluppo del nostro paese.

Un altro tassello importante, dunque, raggiunto da questa Amministrazione, dopo il conseguimento dell’area dismessa compresa tra Piazza XX Settembre e via Sacro Cuore e dell’immobile ospitante l’ex stazione della Circumvesuviana. Sono queste condizioni concrete per innescare e avviare un percorso che presti massima attenzione alla qualità urbana e alla rivitalizzazione del nostro centro storico. Il nostro obiettivo – conclude il primo cittadino – è soprattutto quello di migliorare le condizioni fisiche e l’accessibilità pedonale alle aree del centro storico e di quelle limitrofe”.

 

Dopo la firma della convenzione tra EAV e Comune di Scisciano, grande soddisfazione anche da parte dell’Assessore all’Urbanistica Raffaele Ambrosino: “Oggi è una data importante – esordisce l’Assessore Ambrosino – perché ci si appropria e si restituisce alla collettività l’ex tracciato ferroviario della Circumvesuviana, area al centro del paese, per anni abbandonata a se stesso. E’ stato infatti firmato con L’EAV – Ente Autonomo Volturno – il rispettivo contratto di gestione, per sei anni, tacitamente rinnovabili, ad un canone annuo “meramente simbolico e non significativo” di euro 500.

La superficie oggetto della convenzione lambisce i punti nevralgici del Paese, quali la Scuola Materna di Via Frascatoli, il Municipio con le adiacenti banche, l’ufficio postale, la farmacia e le attività commerciali, il teatro comunale, la palestra e la Scuola media, il Cimitero e collega il centro cittadino di Scisciano coi limitrofi territori di San Vitaliano (dalla Piazza XX Settembre in direzione San Vitaliano) e Saviano (da via Sacro Cuore in direzione Saviano – masseria Strocchia) e gli altri paesi del circondario vesuviano attraverso la nuova-realizzanda strada definita “viabilità area pip”. Quest’area – conclude l’Assessore all’Urbanistica –  compreso lo stabile dell’ex stazione viaggiatori e del sedime immediatamente circostante, già acquisite al patrimonio comunale, viene inserita in un più ampio progetto di riqualificazione e funzionale riconversione del centro urbano per una sana “vivibilità a misura d’uomo “.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print