�
Sports

Lazio-Napoli 0-3: Callejon e un super Insigne stendono la Lazio

Roma, 9 Aprile – All’Olimpico di Roma, Lazio e Napoli si giocano lo spareggio Champions. Gli azzurri sono chiamati a mantenere a distanza la pericolosa rivale, galvanizzata dalla conquista della finale di Coppa Italia proprio ai danni di una Roma che oggi liquida il Bologna e tenta l’allungo sugli azzurri.

Il Napoli non scherza, scende in campo determinato e stordisce la Lazio con un secco 0-3. Gara dominata dal primo all’ultimo minuto di gioco. Gli uomini di Maurizio Sarri sembrano non subire la delusione per l’eliminazione nella semifinale di Coppa contro la Juve e puntando su una straordinaria intensità, pressing e un ritmo serrato, portano a casa tre punti fondamentali per la volata al secondo posto. La sesta vittoria consecutiva in trasferta porta la firma di Callejon e una doppietta di Lorenzo Insigne.

 

 

 

LA CRONACA. Dopo cinque minuti di pressing asfissiante da parte degli azzurri, è la Lazio a rendersi pericolosa al 6’ con Milinkovic su traversone di Anderson, grazie ad una staffilata che sfiora il palo alla sinistra di Reina, deviata da Koulibaly.

Siamo al 24’ e il Napoli concretizza, finalmente, il predominio territoriale con un micidiale contropiede. Hamsik trova Mertens che gli ridà la sfera. Il capitano entra in area laziale e scodella dall’altra parte per Callejon che spinge facilmente in rete: 0-1.

Al 29’ è la Lazio ad affacciarsi pericolosamente nell’area azzurra. Immobile pesca Anderson che verticalizza bene, entra in area, trova uno spiraglio e spara la botta. E’ bravo Reina a neutralizzare in tuffo. Il Napoli continua a fare la partita e al 43’ c’è un’occasione clamorosa fallita da Lorenzo Insigne. Vertiginosa ripartenza di Mertens che si beve due avversari e serve centralmente Insigne. Il magnifico danza in area laziale e spara a colpo sicuro un destro a giro, ma la mira è da dimenticare. Cala il sipario su un primo tempo dominato dai partenopei.

La ripresa inizia come il primo tempo: Napoli arrembate alla ricerca del raddoppio.

Due minuti di gioco e Hamsik con una bordata da 25 metri impegna severamente Strakosha che in tuffo devia in angolo. Ma è solo il preludio al gol che arriva puntuale al 50’di gioco. Allan ruba palla al limite dell’area laziale e la indirizza su Insigne decentrato all’interno dell’area. Il folletto azzurro con un magico tocco piazza la sfera nell’angolino alla sinistra dell’estremo difensore laziale: 0-2. Match virtualmente chiuso.

La Lazio si fa sotto e al 68’ il nuovo entrato Keita prova la botta dai 20 metri, Reina in tuffo mette in angolo. Gli azzurri perdono intensità di gioco permettendo alla Lazio di ritornare in partita. I biancocelesti si svegliano e al 70’ sfiorano il gol. Da un batti e ribatti in area azzurra, il nuovo entrato Patric controlla e spara un velenoso proiettile. Miracoloso l’intervento di Insigne sulla linea che salva il Napoli. Sarri vede la squadra giù di corda e mette in campo Zielinski, Rog e Milik. il Napoli, recupera energie fresche e ritorna in cattedra.

Siamo al 91’, su una ripartenza micidiale degli azzurri Insigne realizza una splendida doppietta. Con rabbia e velocità il magnifico se ne va palla al piede verso l’area laziale, vede Milik e lo serve. Il polacco cambia gioco per Zielinski che di prima riconsegna la sfera ad Insigne. Botta al fulmicotone e Strakosha annichilito: 0-3.

Vittoria limpida del Napoli che blinda il terzo posto e continua la caccia alla Roma per il secondo, distante solo quattro lunghezze.

Al termine della gara un soddisfatto Pepe Reina rilascia ai microfoni di Premium Sport le dichiarazioni post partita:”Eravamo consapevoli che oggi ci giocavamo obiettivi importanti per la nostra stagione. Adesso guardiamo avanti, vogliamo prendere la Roma, nonostante abbiamo un calendario difficile. Siamo in salute, ci concentriamo sul prossimo match altrettanto difficile contro l’Udinese”.

 

 


image_pdfimage_print