Magazine

L’appello di Mastrota a La Radiazza: “Date una degna sepoltura al materasso” [Video]

 

Napoli, 17 Gennaio – Volto noto del piccolo schermo, milanese ma fortemente legato alle sue origini calabresi: venerdì 17 gennaio 2020 è intervenuto ai microfoni de La Radiazza di Gianni Simioli in onda su Radio Marte, Giorgio Mastrota. Il conduttore televisivo ha espresso il suo parere in merito all’annoso tema legato al frequente abbandono di materassi che purtroppo, riguarda tante zone della regione Campania. Nel dettagli, nelle ultime settimane, numerose sono state le segnalazioni dei radioascoltatori in merito a materassi abbandonati soprattutto tra la provincia di Napoli e Caserta.

Gianni Simioli ha così deciso di far intervenire sull’argomento proprio Mastrota che da anni si occupa di televendite di materassi: “Lo dico sorridendo ma quando ne vedo uno abbandonato mi fa molta tristezza. Al materasso – continua Mastrota – bisogna dare una degna sepoltura. Non è un fenomeno che accade solo al Sud ma anche a Milano. Sembra quasi una tradizione – spiega il conduttore – bisogna abbandonarla“.

L’argomento legato al materasso ha preso anche una piega romantica: “Sono un padre di famiglia e un nonno, coi bambini ci saltiamo sul materasso, ci giochiamo. È un luogo d’incontro“, conclude Mastrota.

Infine Gianni Simioli ha ricordato il film “Cient’anne” del 1999 diretto e sceneggiato da Ninì Grassia con Gigi D’Alessio e il grande Mario Merola. Nel film anche Giorgio Mastrota che ricorda così quell’esperienza: “Abbiamo girato una parte a Ischia e una a Napoli, ricordo benissimo che Mario mi aveva preso in simpatia ed è stata con lui un’esperienza pazzesca“.



Scisciano Notizie crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, Scisciano Notizie correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online e Scisciano Notizie ritiene che l'accuratezza sia ugualmente essenziale; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a redazione@sciscianonotizie.it

Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa