Attualità

La scuola è l’oggi che prepara il domani

Napoli, 12 Ottobre – Anche quest’anno l’inizio della scuola è stato accompagnato da situazioni e disagi derivanti dalla cattiva programmazione: supplenti nominati da graduatorie non definitive, mancanza di titolari, migliaia di scuole senza dirigente scolastico, affidate in reggenza, altre ancora senza un direttore generale dei servizi amministrativi e, per chiudere in “bellezza” il 60% degli edifici scolastici non è a norma.

Siamo di fronte ad una complessità di problemi la cui risoluzione necessita di un notevole investimento sociale ed economico per il buon funzionamento della scuola. Nonostante tutto gli italiani mettono la scuola al secondo posto, solo dopo le forze dell’ordine, tra le istituzioni cui affidare i propri figli. Un riconoscimento meritato soprattutto grazie alla passione dei docenti e di tutto il personale scolastico. Governi di turno hanno troppo spesso ignorato il ruolo della scuola nella società trattandola come volgare ed indecente bacino di voti e consensi, se non anche quale settore su cui fare cassa. Ridurre gli investimenti in istruzione comporta esiti drammatici a scapito del futuro dei nostri figli, senza trascurare un altro dato allarmante, la ripresa della dispersione scolastica.

È banale, solare, scontato e pacifico che più alti livelli di istruzione corrispondono e assicurano una migliore qualità della vita, più bassi tassi di criminalità, stili di vita più sani, livelli culturali più evoluti. UN MESSAGGIO per i politici vecchi e nuovi al fine di imboccare la strada giusta per restituire dignità e valore al mondo della scuola e a tutti coloro che vi ci operano con passione, professionalità, disponibilità e sacrificio costante e quotidiano. La scuola, quale comunità educante atta a formare cittadini liberi, è l’istituzione cardine di uno Stato democratico.

#NonCapiscoNullaDiNulla

image_pdfimage_print

“Architetto e docente di Tecnologia, vive a Mariglianella, presidente dell’associazione “A.L.T. (Ambiente–Legalità- Territorio) La Fenice”, attivista da anni, impegnato in battaglie sociali, ambientali e politiche a tutela dei cittadini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *