Comuni

L’Antifascismo a Vico, quale germoglio dei valori della Resistenza

Alla SS. Trinità, l’intervista racconto a Nora Polucci Sabbioni

VICO EQUENSE. Protagonista della Resistenza a Vico Equense e consigliere comunale nelle fila del partito socialista, Nora Polucci Sabbioni rappresenta un patrimonio vivente per diverse generazioni. Politica e passione, superamento degli stereotipi e determinazione nel diffondere il valore del rispetto per gli altri e per il territorio, attenzione alle fasce deboli e decisionismo nell’affrontare i problemi: è questo il profilo di una donna che ha segnato la storia e che, ancora oggi, non disdegna il confronto e si offre come “memoria” di un passato mai troppo lontano. Sabato mattina, alle 11.15, nella sala polifunzionale della Santissima Trinità e Paradiso, racconterà “l’Antifascismo a Vico, quale germoglio dei valori della Resistenza”. Dopo i saluti del sindaco Benedetto Migliaccio, Nello Savarese introdurrà l’evento.  Laura Capobianco, dell’Istituto Campano Storia della Resistenza- Sezione Donne  e  Memoria, intervisterà la protagonista. Tra i partecipanti, Marco di Lello, segretario della Commissione Bicamerale Antimafia, e i consiglieri regionali Stefano Caldoro, già presidente della Giunta della Campania, e Flora Beneduce, componente dell’Ufficio di Presidenza, impegnata sul fronte del recupero della memoria, delle tradizioni e della cultura a Vico Equense. Presiederà l’incontro Gennaro Lauro.

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa