�
Sports

Il Napoli si ferma sul più bello: 1-1 nel derby delle Due Sicilie

Napoli, 29 Gen. –  Al San Paolo, nell’incontro serale della domenica, si gioca Napoli-Palermo. Ghiotta l’occasione a portata di mano degli azzurri, dopo le rispettive sconfitte nel pomeriggio di Roma e Milan, per allungare il passo sui rossoneri e nello stesso tempo, agganciare al secondo posto gli uomini di Spalletti.

Alla vigilia del match con il Palermo, Maurizio Sarri non si lascia incantare dalle sviolinate per il bel gioco espresso, né dalla lunga striscia positiva di risultati e in conferenza stampa dichiara:” Più facile essere determinati contro il Milan o la Fiorentina, il difficile è contro i rosanero. Per noi oggi il vero esame di maturità”.

Non sbaglia mister Sarri, concreti i timori della vigilia. Il Napoli sbatte davanti al muro del Palermo e nonostante un assalto all’arma bianca per gli oltre 97’ di gioco, porta a casa solo un inutile pareggio che non consente l’aggancio al secondo posto. Napoli-Palermo si conclude con il risultato di 1-1. Nestorovski per il Palermo e Mertenz per gli azzurri i marcatori del derby delle due Sicilie.

Torna dalla Coppa d’Africa l’esterno Ghoulam e immediatamente sostituisce l’infortunato Strinic. In cabina di regia Sarri piazza Jorginho e conferma in attacco la devastante “banda bassotti” Insigne-Mertens-Callejon. Nel pacchetto difensivo c’è la conferma di Maksimovic in coppia con Albiol.

Gli azzurri nella notte di Fuorigrotta indossano una maglia speciale per festeggiare il Capodanno cinese.

Sulla panchina del Palermo l’esordio per Lopez, ex tecnico di Cagliari e Bologna. In attacco gioca Nestorovski, autore del vantaggio per i palermitani, seguito in estate dal club di De Laurentiis.

 

 

 

LA CRONACA.  Passano appena sei minuti di gioco e a sorpresa il Palermo è in vantaggio. Dormita generale della difesa azzurra, Rispoli dalla destra mette al centro un buon traversone, entra indisturbato di testa, nel mucchio, l’attaccante Nestorovski e insacca: 0-1.

Il Napoli carica a testa bassa e al 10’ di gioco ha una grossa occasione con Mertens che colpisce la traversa da sinistra grazie ad una velenosa sberla su ottimo taglio di Jorginho. Forsennata la spinta dei partenopei, un vero e proprio assedio al fortino rosanero, con una serie impressionante di palle gol costruite. Il Palermo è letteralmente alle corde ma regge la spinta del Napoli e porta negli spogliatoi il sorprendente vantaggio.

Nella ripresa dopo appena due minuti subito Napoli. Mertens riceve palla da Hamsik, si destreggia tra le linee della retroguardia rosanero e al limite dell’area fa partire una saetta sulla quale compie l’ennesimo miracolo Posavec che in volo plastico devia in angolo. Il Napoli spinge. Le azioni si susseguono senza sosta. La manovra degli azzurri è asfissiante e continua, il Palermo è schiacciato nella propria metà campo. Scocca il 65’ ed il Napoli finalmente raggiunge il pareggio.

Il nuovo entrato Zielinski allunga per Mertens, il folletto belga penetra centralmente e al limite dell’area carica il destro che passa tra le gambe dell’estremo difensore rosanero e rotola lentamente in rete: 1-1. Il San Paolo esplode! Il Napoli è un rullo compressore. Insigne a sinistra e Callejon a destra fanno impazzire la retroguardia del Palermo. Mertens lavora a supporto di Pavoletti entrato da pochi minuti. All’81’ ancora Napoli.

Hysai scambia con Mertens che gli ritorna la sfera. L’albanese non si fa pregare due volte, spara la botta sulla quale ancora Posavec interviene salvando il Palermo. Passano i minuti e il risultato non si sblocca. Il Palermo si difende con le unghie e con i denti, gli azzurri avvertono la pressione del risultato e il nervosismo affiora. Cinque i minuti di recupero che Celi assegna tra le proteste della panchina azzurra che  lo vorrebbe più corposo.

Rabbioso ma inutile è l’assalto degli azzurri fino al 97’ di gioco. Nulla da fare, il Napoli si ferma sul più bello.

 

 

Napoli (4-3-3): Reina, Ghoulam, Albiol, Maksimovic, Hysai, Allan, Jorginho, Hamsik, Insigne, Mertens, Callejon.  All. Maurizio Sarri.

In panchina: Rafael, Sepe, Maggio, Chiriches, Giaccherini, Zielinski, Diawara, Rog, Gabbiadini, Pavoletti.

 

Palermo(4-3-3): Posavec, Rispoli, Goldaniga, Gonzalez, Pezzella, Bruno Henrique, Jajalo, Chochev,Trajkoski, Nestorovski, Quaison. All. Lopez.

In panchina: Marson, Guddo, Morganella, Sunjic, Cionek, Andelkovic, Aleesami, Silva, Lo Faso, Balogh, Embalo.

 

Arbitro: Celi di Bari. Assistenti: Mariani-Di Paolo – IV Uomo: Valeriani – Ad.: Crispo e Schenone.

Marcatori: 6’p.t. Nestorovski\65’ Mertens.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa