�
Senza categoria

Il Napoli sfata la maledizione del Dacia Arena: due gol all’Udinese per riprendere la corsa al vertice

Udine, 19 nov. – Riparte il campionato e gli azzurri, nell’anticipo di sabato, scendono sul rettangolo di gioco del Dacia Arena, determinati a sfatare il tabù della trasferta ostile di Udine. Assenti Milik e Gabbiadini, i partenopei si affidano in attacco al trio della banda bassotti Insigne-Mertens-Callejon. E proprio dal trio delle meraviglie arriva la risposta più convincente: il Napoli batte l’Udinese per due a uno con doppietta di Insigne e una prestazione da vera big. Gli azzurri giocano in un fazzoletto di campo, con un perfetto possesso palla e un pressing asfissiante, concedono davvero poco ad un’ottima Udinese. Prestazione sopra la media di tutti gli azzurri ma una menzione particolare la meritano Insigne, autore della doppietta vincente e un sontuoso Koulibaly, oggi perfetto su ogni palla. Il Napoli aveva l’obbligo di tornare a correre dopo la lunga frenata che oramai durava da quasi in mese. Una vittoria importantissima dunque che inverte un trend negativo e avvicina gli uomini di Maurizio Sarri alle posizioni più alte della classifica.

 

LA CRONACA. Inizio autoritario del Napoli, gestisce la gara con il solito possesso palla che costringe l’Udinese a rintanarsi nella propria metà campo proponendo veloci e insidiose ripartenze.

Al 18’ la prima vera ed unica occasione è per l’Udinese. Danza fra le linee l’ex azzurro Duvan Zapata, entra in area, disorienta un paio di azzurri e immediatamente spara un destro sul quale è attento Reina ad intervenire.

Gli uomini di Maurizio Sarri conducono costantemente il gioco ma è evidente la mancanza di un attaccante centrale che finalizzi l’azione. Da sottolineare la straordinaria prestazione di Koulibaly che da grande sicurezza alla retroguardia azzurra. La gara è piacevole, giocata con ottima diligenza tattica da entrambe le formazioni. Il primo tempo termina con il risultato di zero a zero.

Al 2’ minuto della ripresa il Napoli passa in vantaggio. Ottima manovra corale al limite dell’area dell’Udinese: Allan cede la palla a Mertens, assist filtrante del belga che raggiunge Callejon, immediato il cross al centro dalla destra e intervento in anticipo di Insigne che mette nel sacco: 0-1. Trascorrono appena due minuti di gioco e Insigne sfiora la doppietta con una sberla da circa 30 metri che sbatte sulla traversa. Il Napoli è indemoniato, al 10’ protagonista ancora Insigne su passaggio di Mertens, solo in area friulana, si divora letteralmente un gol fatto spedendo la sfera alta sulla traversa! Ma la serata è quella giusta e al 12’ il folletto partenopeo realizza la doppietta.  Hysaj scende sulla destra, mette al centro un gran cross a rientrare, sbaglia l’intervento un difensore bianconero servendo un assist involontario per Lorenzo il Magnifico che come un rapace la mette nel sacco: 0-2. Il match diventa all’improvviso spettacolare e al 13’ l’Udinese accorcia le distanze. Dalla battuta di un calcio d’angolo il nuovo entrato Perica svetta di testa e metta la palla in rete: 1-2.

Al 32’ ancora l’ennesima azione da gol per il Napoli. Allan recupera palla a centrocampo che immediatamente fa ripartire Mertens. Galoppata vertiginosa del belga e da circa 30 metri scocca un fendente che costringe l’estremo difensore friulano alla deviazione in angolo.

Forcing finale da parte dei bianconeri friulani alla disperata ricerca del pareggio. Gli azzurri controllano senza particolari affanni, portando a casa tre punti fondamentali per riagguantare i quartieri alti della classifica.

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print