Comuni

Il direttore del «Mattino» Alessandro Barbano ospite dell’amministrazione di Pomigliano d’Arco per presentare il suo ultimo libro: «Troppi diritti»

Per la rassegna Oblò promossa dall’Amministrazione Comunale della città di Pomigliano d’Arco (uno sguardo sui grandi temi della politica, economia, storia, costume, religione e società) giovedì 24 maggio alle 10,30 nella Sala delle Capriate della ex Distilleria di via Roma, arriva il direttore del «Mattino» di Napoli, Alessandro Barbano.

 

Pomigliano d’Arco, 22 Maggio – Sarà il sindaco della città, Lello Russo, nel convegno di presentazione moderato dalla giornalista Bruna Varriale, a introdurre gli interventi dei relatori e dello stesso autore.

A discuterne, saranno a Pomigliano d’Arco Franco Roberti (già Procuratore capo dell’Antimafia), il magistrato Aldo De Chiara, Lucio D’Alessandro (Rettore dell’Università Suor Orsola Benincasa, Gaetano Manfredi (Rettore dell’Università Federico II di Napoli) e Ambrogio Prezioso (presidente di Confindustria Campania). Le conclusioni saranno affidate allo stesso Barbano, giornalista e saggista, alla guida del Mattino di Napoli dal 2012.

Barbano, laureato in giurisprudenza all’Università di Bologna, ha alle spalle quasi quarant’anni di professione e ha insegnato a La Sapienza di Roma, all’Università del Molise, alla Link Campus University e al Suor Orsola Benincasa di Napoli, è autore di numerosi saggi dedicati al giornalismo e di libri su temi di carattere politico  – sociale: da «Professionisti del dubbio» (1997) a «Dove andremo a finire» (2011). Nel 2012 ha pubblicato il «Manuale di giornalismo» poi adottato come libro di testo in molte Università italiane.

Il suo ultimo lavoro, «Troppi diritti», del quale si discuterà a Pomigliano d’Arco nella rassegna che è iniziativa dell’amministrazione guidata dal sindaco Russo, è una lucida analisi di una condizione di degrado culturale e politico in cui ha perso valore il merito, in favore di molti diritti senza doveri.

image_pdfimage_print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *