Comuni

Grande successo per convegno dell’Associazione Sindacale Libera Rappresentanza dei Militari a Torino

Torino, 28 Novembre –  Si è concluso a Torino, al cospetto di una sala gremita e tanti ospiti d’eccezione, il quinto convegno costituente il “Libera tour”. L’incontro organizzato dall’Associazione Sindacale Libera Rappresentanza dei Militari e tenutosi il 23 novembre scorso, a partire dalle ore 15:30, presso il Boston Art Hotel di via Massena n.70., ha regalato tante soddisfazioni, specie ai componenti promotori del Comitato Regionale del Piemonte.

Sono state tre le fasi in cui è stato articolato l’evento seguito da migliaia di spettatori in tutta Italia ed all’estero grazie alla diretta streaming. Si è originato un dibattito tra l’On. Renzo Tondo, Parlamentare della IV Commissione Difesa della Camera, e il Dott. Marco Votano, Segretario Generale del Sindacato “Libera Rappresentanza dei Militari”, in relazione all’opportunità di dotare il personale militare di una legge che regolamenti il diritto sindacale. Come ormai noto, dopo la storica sentenza della Corte Costituzionale, anche i militari Italiani si possono costituire ed iscriversi a sindacati militari. La seconda fase del convegno ha visto l’intervento dello scrittore afgano,  Bitani Farhad, che ha raccontato la sua sorprendente storia, descritta con le pagine del suo ultimo lavoro, “L’ultimo lenzuolo bianco”, inserito fra i dieci libri più venduti dell’ultimo anno. La terza fase  è stata, poi, incentrata sulle tematiche sindacali, rispetto a cui alcuni responsabili del Direttivo Regionale e Provinciale del Piemonte, quali Stefano Lettieri, Nicola Quibellino, Paolo Pinnizzotto, Roberto Sollami e Pasquale Sica, hanno relazionato pronunciandosi, tra le altre cose, sul mobbing in ambito militare. La Dott.ssa Floriana Maisto ha affrontato la questione stress post traumatico, con gli annessi interventi assistenziali a favore dei militari e delle loro famiglie.

E’ stata posta attenzione sulle attività dell’associazione sindacale “Libera Rappresentanza dei Militari” a favore dei propri iscritti. A tal riguardo, il Segretario Generale ha ricordato il lavoro svolto in questi mesi, richiamando la convenzione stipulata con “Amicard”, con l’accesso gratuito per tutti gli aderenti ad oltre 55.000 convenzioni che coinvolgono esercenti su tutto il territorio nazionale. Per i sottoscriventi, è possibile usufruire della collaborazione offerta dai 18 studi legali selezionati, i quali offrono loro consulenza gratuita e tariffario minimo previsto. Votano ha ricordato, inoltre, considerato l’approssimarsi delle scadenze fiscali, che gli iscritti hanno diritto alla compilazione ed all’invio della dichiarazione dei redditi, come avviene anche per servizi di CAF e Patronato, in maniera assolutamente gratuita, grazie alla convenzione stipulata con UNSIC – ENAC. E’ stata evidenziata la nuova convenzione che Libera e CESU hanno riservato agli iscritti al Sindacato per il conseguimento del titolo di studio con costi ridotti. Da non dimenticare il protocollo d’intesa con lo studio Gagliano e Partnership per la pre elaborazione gratuita agli iscritti sul sovraindebitamento e sulla cancellazione del debito.

Hanno preso parte e sono intervenuti  al Convegno anche rappresentanti del Sindacato dei Carabinieri, della Polizia di Stato e dell’Associazionismo “La Favola di Marco”. Particolarmente significativo, dopo la consueta apertura del Presidente Girolamo Foti, è stato l’intervento del Vice Presidente Sandro Frattalemi, il quale ha ribadito l’importanza della partecipazione alla realtà sindacale a tutti quei colleghi ancora timidi o titubanti, poiché “l’unione fa la forza ed il Sindacato Libera Rappresentanza dei Militari  è una realtà solida”.  Il meeting, rilanciato dalla stampa nazionale e locale, ha visto partecipare rappresentanti delle Istituzioni, Scrittori, Giornalisti, Imprenditori e, sopratutto, militari dell’Esercito Italiano, giunti per l’occasione non solo da Torino ma anche da Rivoli, Fossano e dalle Regioni Lombardia ed Emilia Romagna.

Si è concluso, come anticipato, in questo modo il primo ciclo di incontri che ha visto toccare le Regioni Lazio, Sicilia, Campania, Emilia-Romagna e, appunto, Piemonte. Alla Regione Piemonte è stato donato un dipinto della pittrice Giovanna Lettieri. Il Presidente Girolamo Foti ha chiuso i lavori auspicando che, in attesa della legge definitiva, venga aggiornata la circolare che rende effettivamente operativi i sindacati militari, anche  all’interno delle caserme. Foti ha comunicato al pubblico che è stato deliberato, dal Direttivo Nazionale LRM, l’intendimento di organizzare un grande evento in Roma che unisca i Comparti Difesa, Sicurezza e Soccorso pubblico. A termine del convegno, il Direttivo Nazionale LRM si è riunito, deliberando l’avvio delle interlocuzioni con la Dott.ssa Psicologa Ornella Margherita, al fine di creare lo sportello unico d’ascolto rivolto agli iscritti. E’ stato, infine, affidato al Professor Calogero Di Carlo (Presidente ASSOLYMPO), che ha accettato, l’incarico di consulente nazionale per la formazione universitaria di “Libera Rappresentanza dei Militari”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa