Attualit

Gli Uffici Postali intasati di gente: manca il personale agli sportelli e tra Napoli e provincia si scatena il caos

Nola, 14 Gennaio – Disagi, disservizi e malcontenti: è il risultato che emerge da mesi agli uffici postali di Napoli e area metropolitana, compresi i territori del vesuviano e dell’agro nolano. Lunghe file e attese estenuanti per qualsiasi tipo di operazione che si vuole fare allo sportello.

«La problematica – ci spiega Giuseppe Caracciolo, segretario provinciale del sindacato Failp-Cisal – è sorta già dalla fine del 2018 e, ad oggi, la situazione rimane preoccupante. Le inefficienze sono causate dai continui ricambi di personale agli sportelli. In pratica, Poste Italiane assume dipendenti, li forma e li prepara per espletare al meglio il servizio, ma i nuovi lavoratori restano occupati a tempo determinato per pochi mesi, per cui alla conclusione del contratto si torna punto e a capo. Di qui, l’emergenza: a volte, agli sportelli, capita di trovare un solo impiegato ad effettuare operazioni».

Caracciolo ha quindi scritto alla Direzione Provinciale di Poste Italiane, esortandola a provvedere, ma «ad oggi – aggiunge lo stesso segretario provinciale del sindacato di categoria – la situazione è rimasta stabile e a rimetterci sono i cittadini che perdono ore intere per semplici operazioni. Purtroppo – conclude Caracciolo – questa problematica non verrà risolta nell’immediato, ma si protrarrà ancora per un po’ di tempo, con la speranza di migliorare i servizi e di avere ulteriore personale».

 

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print