Attualita'

Gli incendi in Val di Susa e sul Vesuvio, nn tifoso olandese e uno napoletano in viaggio oltre i pregiudizi

Napoli, 1 Novembre – Gli incendi in Val di Susa e sul Vesuvio sono una disastrosa perdita di risorse. La salute, la biodiversità, il clima e l’economia reale sono colpiti duramente.

Ma per l’economia finanziaria la gestione dell’emergenza incendi fa PIL, oltre ad arricchire le tasche di pochi.

Certa stampa spiegò gli incendi sul Vesuvio lanciando invettive contro i napoletani additati indistintamente di illegalità e inefficienza. E si scatenarono insulti razzisti, esultanti e inneggianti a nuove catastrofi. 

Ma più onestamente il quotidiano “La Stampa”‘ di Torino riconosce anche per gli incendi in Piemonte la presenza di “mano criminale”, di cattiva manutenzione del territorio montano e di sprechi.

Occorre una reazione unanime contro quei media complici di campagne razziste. E occorre unirsi globalmente per un diverso sistema economico che punti per esempio alla manutenzione del territorio e alla sostenibilità.

Gli interessi economici multinazionali condizionano i governi, nel sud del mondo producono guerra, sottosviluppo ed emigrazione, mentre tra i paesi occidentali creano differenze e all’interno del nostro paese scavano disuguaglianze sociali e regionali.

Perciò nuovi muri e nuovi confini serviranno poco se non cambieranno la politica e la classe dirigente. Mentre saremo indeboliti dal rincorrere gli interessi locali o i pregiudizi contro meridionali o immigrati.

Ne ho parlato in questo articolo, in cui ho raccontato anche l’incontro tra un tifoso olandese ed uno napoletano che qualche pregiudizio hanno provato a ridurlo. Guido Caridei

 
 
 
 
http://guidocaridei.it/un-tifoso-olandese-uno-napoletano-viaggio-oltre-pregiudizi/
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa