Comuni

Giugliano, ancora venditori abusivi nonostante il Coronavirus: pane venduto in auto

Giugliano, 23 Marzo – Nel territorio campano, nonostante l’emergenza sanitaria da Coronavirus, i venditori abusivi continuano ad operare su tutto il territorio, proponendo merce in vendita in precarie condizioni igienico-sanitarie.

Numerose segnalazioni sono state fatte in tal proposito dai cittadini campani al Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, l’ultima proviene da Giugliano e, attraverso una testimonianza fotografica, mostra la vendita di pane abusivo dal portabagagli posteriore di un’automobile in via Casacelle .

“Il senso di responsabilità manca in tanti concittadini, non hanno capito che siamo in guerra contro un avversario invisibile. Chi vende pane in auto sta commettendo un reato e non rispetta le dovute regole di igiene. Chiediamo ai cittadini di non comprare pane da venditori abusivi, per chi avesse problemi a fare la spesa può contattare la Protezione Civile sulla pagina facebook e chiedere che gli si consegni la spesa a domicilio”– sono state le parole dell’ex Consigliere Comunale dei Verdi di Giugliano Giuseppe D’Alterio.

“In questo momento è molto importante, più che nel passato, combattere i venditori abusivi, la vendita degli alimenti deve essere totalmente sicura, mentre la merce venduta dagli abusivi è un attentato alla salute dei cittadini. Non bisogna acquistare dai venditori abusivi ma si deve segnalarli e denunciarli. Abbiamo provveduto a segnalare questo ennesimo caso alle autorità affinché l’uomo venga fermato e denunciato.”– ha proseguito il Consigliere Borrelli.



Scisciano Notizie crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, Scisciano Notizie correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online e Scisciano Notizie ritiene che l'accuratezza sia ugualmente essenziale; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected]

Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa