Comuni

Giorno della Memoria: Palma Campania rilegge Primo Levi

Palma Campania, 27 Gennaio – Il 27 gennaio 1945 le truppe sovietiche arrivano nel piccolo centro polacco di Oświęcim, liberando i prigionieri del vicino campo di concentramento di Auschwitz (il nome tedesco della città). La scoperta degli orrori dello sterminio degli Ebrei, unitamente alla circolazione letteraria e mediatica delle testimonianze dei sopravvissuti, ha fatto conoscere al mondo le atrocità del regime nazista.

Nel 2005 l’Assemblea generale delle Nazioni Unite scelse per il suo valore simbolico la data del 27 gennaio come Giornata della Memoria, per ricordare le vittime di quello che è passato alla storia con il termine Olocausto, ma che si preferisce chiamare più efficacemente Catastrofe, per sgombrare il campo dall’idea di un sacrificio rituale spontaneo.

Quest’anno, in occasione del Giornata della Memoria, la Pro Loco Castello di Palma, il Laboratorio teatrale Gulliver, l’associazione di promozione sociale Viva e la locale sezione della FIDAPA BPW Italy hanno organizzato una serata dedicata al settantacinquesimo anniversario della Shoah e al centenario della nascita di Primo Levi. Si tratta di una lezione teatrale che si terrà alle 19.30 presso la sala di via Municipio.

Il titolo dell’evento, che avrà una durata di circa quaranta minuti, è Primo Levi: partigia, haftling, testimone. Il testo è a cura del prof. Pasquale Gerardo Santella, in collaborazione con l’attrice Gabriella Maiello, voce narrante, e l’accompagnamento musicale e il canto di Donato Vuolo e Gelsomina Rainone.

Già nei giorni scorsi il prof. Pasquale Gerardo Santella ha presentato la sua lezione sull’autore di Se questo è un uomo, coadiuvato da Gabriela Maiello e dal maestro di pianoforte Francesco Sorrentino, presso la sala del Consiglio Comunale di Terzigno, per gli studenti del locale Liceo Scientifico. La lezione viene riproposta, con alcune varianti, a Palma Campania nella serata della Giornata della Memoria.

È consuetudine da molti anni, ormai, che la comunità di Palma Campania dedichi alla Shoah almeno una serata di riflessione, in più occasioni anticipata anche dall’incontro con gli allievi dell’I.S.I.S. Antonio Rosmini, e preveda una manifestazione. Punto di riferimento per quest’iniziativa, che ad ogni edizione coinvolge attori, lettori e musicisti con interpretazioni intense e pregnanti, è il professore Pasquale Gerardo Santella, con spirito di abnegazione, riesce portare avanti quella che è ormai una tradizione molto sentita dal pubblico palmese.



Scisciano Notizie crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, Scisciano Notizie correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online e Scisciano Notizie ritiene che l'accuratezza sia ugualmente essenziale; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a redazione@sciscianonotizie.it

Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa