Politica

Giornata mondiale degli Oceani, i Verdi rilanciano l’appello: “Una norma che permetta ai pescatori di diventare ‘spazzini del mare’ sulla scorta della best pratice dell’area marina ‘Regno di Nettuno’ diventata modello italiano”

Napoli, 7 Giugno – “In occasione della ‘Giornata mondiale degli Oceani’ Fedagripesca ha tracciato una mappa delle iniziative che coinvolgono i pescatori nella salvaguardia della flora e della fauna marina. Un’idea che prosegue il solco tracciato dalla best pratice del progetto “InRete” che ha coinvolto i pescatori dell’area marina “Regno di Nettuno” tra Ischia e Procida. A cento pescherecci è stato consegnato un contenitore dove conservare la plastica raccolta in mare, che è stata poi conferita nel punto raccolta dell’Area parco, che si è occupata dello sversamento. In tal modo i pescatori sono incentivati nella raccolta. La sperimentazione ha permesso, nell’arco dei mesi di ottobre e novembre 2018, di raccogliere circa 15 quintali di rifiuti marini, in prevalenza costituiti da materiale plastico”.

Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli che sostenne fortemente il progetto ideato dal Direttore Antonino Miccio. “Da tempo abbiamo evidenziato al ministro dell’Ambiente Sergio Costa la bontà di tale pratica, chiedendo di replicarla in tutta Italia attraverso un provvedimento di carattere normativo. Nelle more della conclusione del percorso legislativo chiediamo alle aree marine di istituire progetti similari che coinvolgano i pescatori nella salvaguardia del mare come avverrà a breve in Puglia e Sicilia. Le azioni amministrative campane sono diventate un modello per il resto del paese”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print