Comuni

Fridays for Future, sit in dei Verdi in piazza Municipio per sostenere la protesta: regalano portacicche e si schierano contro le parole di Rita Pavone: “I comuni facciano un’azione concreta diventando plastic free. Inaccettabile l’episodio di bullismo social contro Greta Thunberg”

Napoli, 15 Marzo – “Abbiamo allestito un sit in piazza Municipio in occasione del Fridays for Future per sostenere la battaglia globale contro i cambiamenti climatici. Ma serve unità di intenti. Ai comuni campani chiediamo di diventare plastic free. Il cambiamento è anche nelle piccole cose, chiediamo dunque ai cittadini di dare un contributo: non gettare le cicche di sigaretta per strada e nelle caditoie e non sprecare l’acqua. Per invitare i fumatori al rispetto dell’ambiente abbiamo regalato dei portacicche. Rita Pavone? Condanniamo decisamente le sue parole. Un episodio inaccettabile di bullismo social, aggravato dal ruolo pubblico della cantante”.

Lo hanno dichiarato il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli assieme ai consiglieri comunali del Sole che Ride Stefano Buono e Marco Gaudini, riferendosi al tweet di Rita Pavone in cui ha definito Greta Thunberg, la sedicenne svedese che ha generato l’onda del Global Strike, “un personaggio da film horror”. “E’ molto triste rivolgere parole del genere ad una ragazza di sedici anni – hanno aggiunto i Verdi -. La Pavone poi si è scusata, affermando di non sapere che Greta soffrisse della sindrome di Asperger. Una pezza a colori ancora peggiore. Qualora non avesse avuto quel problema, sarebbe stato giusto offenderla?”



Scisciano Notizie crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, Scisciano Notizie correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online e Scisciano Notizie ritiene che l'accuratezza sia ugualmente essenziale; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a redazione@sciscianonotizie.it

Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa