Comuni

Festa dell’Albero a Cori e Giulianello

21 e 22 novembre: due giorni di piantumazioni e festeggiamenti nelle scuole di ogni ordine e grado dell’I.C. “Cesare Chiominto”

 

Cori, 24 Novembre – Anche quest’anno il Comune di Cori e l’Istituto Comprensivo “Cesare Chiominto” hanno aderito alla Festa dell’Albero, la campagna nazionale di Legambiente che ogni 21 Novembre, e per tutto il weekend, celebra gli alberi e il loro indispensabile contributo alla vita, promuovendo l’importanza del verde per contrastare le emissioni di CO2 e l’inquinamento dell’aria, prevenire il rischio idrogeologico e la perdita di biodiversità, attraverso un semplice e simbolico gesto come la piantumazione. Questa 25^ edizione è stata dedicata al contrasto ai cambiamenti climatici.

Protagonisti dell’iniziativa locale gli alunni dei plessi scolastici di ogni ordine e grado di Cori e Giulianello, che hanno letto, recitato, cantato e illustrato i loro lavori tematici, frutto del percorso educazionale realizzato in classe in questi mesi. Ieri mattina hanno iniziato le scuole di Cori e Boschetto: l’infanzia “A. Marchetti”, la secondaria di I grado “A. Massari” e la primaria, riuniti presso la “Virgilio Laurienti”, nel cui piazzale un ulivo di 20 anni offerto da Cristina Brusaporci ha preso il posto della storica e ormai ammalorata palma di circa 70 anni. All’infanzia “R. Marchetti” è stato interrato un acero dato dal Comune di Rocca Massima.

Stamattina hanno proseguito gli istituti di Giulianello: l’infanzia “G. Rodari”, dove è stato messo a dimora un gelso regalato dalla Maestra Lucia D’Amato; la primaria “D.S. Radicchi” e la secondaria di I grado “S. Marchetti”, nel cui giardino sono state piantate due querce. Nei prossimi giorni verranno distribuite in altre aree del paese i 10 esemplari (2 cerri, 2 roverelle, 6 aceri montani) messi a disposizione dai Carabinieri Forestali di Sabaudia. Alle cerimonie erano presenti genitori, docenti, cittadini. Tra le autorità: il Sindaco Mauro De Lillis, l’Assessore all’Ambiente Luca Zampi, il Dirigente scolastico Lorenzo Cuna e la sua vice Fiorella Marchetti.

“Ieri con le scuole elementari di Cori abbiamo piantato un albero di ulivo, simbolo di pace e della Città di Cori, che crescerà insieme ad una generazione che, spero, tratti il mondo meglio di noi. Complimenti a tutti i ragazzi che hanno reso omaggio alla giornata, grazie alla scuola e agli insegnanti. Un particolare ringraziamento va a Cristina Brusaporci, che anche quest’anno ha donato un albero alla comunità – spiegano il Sindaco De Lillis e l’Assessore Zampi – Con i ragazzi di Giulianello invece abbiamo piantato una quercia, simbolo della forza e del vigore. È con la forza e il vigore di una quercia che dobbiamo sostenere e tutelare il nostro territorio affinché mantenga nel tempo tutta la sua Bellezza”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa