Comuni

Emergenza rifiuti a Torre del Greco, nuovi roghi di spazzatura

Verdi: “Il tempo è scaduto, non si può più tentennare. Ultimare il passaggio di cantiere e lasciare fuori i detenuti, i criminali non devono percepire soldi che provengono dalle casse pubbliche” 

 

Napoli, 22 Marzo – “I nuovi roghi di rifiuti appiccati a Torre del Greco sono sintomatici di una situazione emergenziale che va risolta in tempi brevissimi. Oramai il tempo è scaduto, ulteriori tentennamenti non possono essere accettati. I rischi sanitari legati ai roghi di rifiuti sono altissimi a causa della diossina e delle altre sostanze tossiche che vengono sprigionate a causa della combustione. Il passaggio di cantiere alla nuova ditta incaricata della raccolta deve essere ultimato al più presto nell’interesse della cittadinanza, provata da una situazione emergenziale che perdura da troppo tempo”.

Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli. “Torniamo a rimarcare – prosegue Borrelli – il nostro appoggio all’azienda subentrante che rifiuta di assumere cinque soggetti detenuti in carcere, alcuni per reati associativi. I criminali devono scontare la propria pena, è inaccettabile anche solo ipotizzare che possano percepire del denaro proveniente dalle casse pubbliche”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print