Politica

Elezioni Europee, la strategia di Berlusconi

Napoli, 17 Novembre – L’aria delle elezioni europee già inizia a farsi sentire. Un appuntamento quello di fine maggio 2019 compreso tra il 23 e il 26 al quale è obbligatorio presentarsi, un invito che proprio non si può rifiutare. Ci si batterà secondo il metodo proporzionale, dunque ognuno dovrà mettere le migliori qualità e risorse in campo. Data la così veloce ascesa della Lega, il Presidente azzurro di Forza Italia Silvio Berlusconi, ha già in mente un piano per mettere insieme moderati, liberali, cattolici, riformisti, società civili, che non si riconoscono né nella sinistra italiana né nella Lega.

Ai microfoni il vicepresidente di Forza Italia ha così espresso il suo programma politico in vista delle europee:”Abbiamo bisogno di allargare i nostri orizzonti cercando il dialogo con liste civiche, con l’UDC, con cui è già in corso un dialogo, con la Lega e con tutta quella fetta di elettori che non riconosce del tutto in un determinato partito ma che oscilla tra Lega e PD. Abbiamo bisogno di tutto questo per presentare le liste Altra Italia alle europee. In accordo con il Presidente Silvio Berlusconi, stiamo anche valutando l’ipotesi di rinnovare il simbolo del partito senza però rinunciare a Forza Italia”.

image_pdfimage_print

Grande passione per la politica, vicino all’attualità, cerco sempre di offrire al lettore un prodotto quanto più oggettivo possibile e nella forma migliore. L’informazione prima di tutto.