Sports

El Matador Cavani psicosi: “Domani arriva…l’ho visto a Capodichino…Io lo aspetterò…Il volo è già prenotato…”

Napoli, 9 Agosto – Il rumore del vento che sale dal mare; si trasforma in un chiacchiericcio lieve che non vuole fermarsi; il sogno che sfiora la realtà senza mai toccarla. Edinson Cavani si allena in casa PSG, con la voglia di tornare a stupire come ha sempre fatto. L’obiettivo è quella Champions diventata ossessione da quelle parti. Quelle orecchie che tutti, almeno una volta, vorrebbero mantenere.

Quella coppa che decise di inseguire nel 2013 quando abbandonò il Vesuvio con le lacrime agli occhi per alzare l’asticella. Eppure El Matador, il personaggio immaginario che alberga nei cuori dei tifosi napoletani, è pronto a tornare, ridursi l’ingaggio e riabbracciare il club che gli aveva donato le chiavi dell’Olimpo del calcio.

 Però bisogna muoversi perché il gong che sancisce la fine delle trattative è vicino, e allora ecco le onde del web portare a riva prenotazioni aeree, contratti pronti per essere firmati e dichiarazioni ormai vecchie di mesi. Verità e bugia che ballano uniti a ritmo di tango uruguaiano.  I tifosi napoletani si sono rinchiusi in una bolla di psicosi sospesa a mezz’aria, protezione dai colpi altisonanti delle rivali che vengono commentati come un riscatto del calcio italiano.

E’ bello pensare che sia la realtà dei fatti coperta da un velo di discrezione. E’ bello, sì, ma poi, quando tutto svanirà sarà doloroso ritrovarsi seduti al suolo e riabbracciare la realtà. Qui l’ossessione è ben altro. Una coppa che da queste parti si è vista passare solo un paio di volte, portata in braccio da un dio argentino sceso in terra per donare fùtbol allo stato puro. Per i tifosi non c’è altra soluzione:” Ridateci El Matador”, per il patron si è già apposto così: “Sono io il vostro Matador”. E in mezzo a tutto questo tumulto c’è chi ne approfitta per aumentare la propria visibilità. Manie di protagonismo!

Matteo Ariola

image_pdfimage_print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *