Comuni

Domicella in fermento per la XXXIII Sagra della Frutta Secca

Domicella, 23 Agosto – La Sagra della Frutta Secca allieta in questo periodo la comunità di Casola, ridente frazione di Domicella, che conta circa 500 abitanti ed è situata a 141 metri sul livello del mare. Dal 30 agosto al 2 settembre prossimi si terrà la 33sima edizione della manifestazione, che gode del patrocinio del Comune di Domicella.

L’appuntamento è fissato nella villa comunale “Costantino Pecorelli”, dove verranno allestiti gli stand per favorire gli assaggi di tutte le prelibatezze previste dalla sagra e che, anche al momento, i casolesi coinvolti prepareranno. Amici e compaesani, con entusiasmo, si dedicano fin da questi giorni alla preparazione delle cibarie: dai panini (con salciccia e broccoli, con mozzarella e pomodori, etc.) alla trippa al sugo, dai panzarotti (rigorosamente fatti in casa) alle bruschette con prodotti tipici, fino ad arrivare alle crepes alla nocciola e ai dolci preparati naturalmente al sapore della frutta secca, ingrediente clou della quattro giorni di festa. Fantasia e mani esperte di prodotti di pasticceria si sposeranno idealmente con la delizia dei golosi, facendo leva su ricette semplici, cibi schietti, dal gusto genuino ma preciso.

La ‘regina delle serate’ sarà il famoso piatto degli Spaghetti che’ nocèll. Il tutto, a scelta dei visitatori, sarà consumato ai tavoli sistemati in villa da parte degli attenti organizzatori della manifestazione. La sagra è sorta nel lontano 1986 per volontà di un gruppo casolesi doc, giovanissimi, guidati dall’allora parroco, don Franco Cunto, della chiesa di San Gregorio Magno, per festeggiare, in condivisione con i paesani, i prodotti più saporiti della loro terra: le nocciole.

Un frutto che viene coltivato nei circa 200 ettari di terreno dai casolesi, da qui la scelta di intitolare la Sagra alla Frutta Secca, di cui la nocciola è una degna quanto appetitosa rappresentante. La nocciola è regina indiscussa dei piatti tipici napoletani e il tradizionale spaghetti che’ nocell non sfugge alla tradizione di essere consumato in special modo alla vigilia di Natale. E che dire dei dolci alla frutta secca, un genere che spopola tra i palati più esigenti. Anno dopo anno, la Sagra organizzata a Casola ha attirato visitatori e conquistato un successo che è andato ben oltre i confini del paese. Casola, oltre ad essere parte di Domicella, confina con i vicini centri di Carbonara di Nola, Pago del Vallo di Lauro, Marzano di Nola, Lauro, Liveri e Palma Campania e rappresenta la porta d’ingresso, dall’area metropolitana di Napoli, che conduce alla provincia di Avellino. L’appuntamento si rinnova ancora, quest’anno e, dal 2013, è il presidente in carica, l’avvocato Angelo Fortunato, a promuoverlo insieme agli altri componenti dell’associazione culturale “Sagra della Frutta Secca”, che organizza l’evento con passione e dedizione.

Lo stesso Fortunato ha rivelato che gli incontri per promuovere la 33sima edizione della Sagra sono incominciati fin dallo scorso mese di aprile e che s’è deciso si svolgerà in più giorni per accontentare i numerosi avventori, i quali di volta in volta gremiscono la villa comunale e si godono le delizie proposte all’assaggio.

Ed anche quella che va ad iniziare promette di essere una sagra di colori, sapori, tradizioni, oltre a tanta allegria, fatta di serate canore (il famoso concertino), di balli latino-americani, di giochi, fino ad arrivare all’attesa performance di un gruppo di grandi e piccoli casolesi, che spendono ore ed ore di preparazione per assicurare un sano divertimento, sperimentato negli anni e sempre applaudito con tripudio dagli abitanti e dai consolidati visitatori.

“L’impegno dei collaboratori e dello staff organizzativo è tale che si auspica in una sagra avvincente e stuzzicante, rigorosamente senza scopo di lucro: il ricavato della manifestazione – precisa il presidente dell’associazione, l’avvocato Fortunato – va in beneficenza, come già accaduto in passato, quando ad esempio i fondi ricavati dalla manifestazione sono stati destinati alle vittime del terremoto del Centro Italia”. Per chi volesse restare aggiornato sulle ultime novità che riserva la manifestazione, basta collegarsi a Facebook e visitare la pagina ufficiale dell’evento, “Sagra della Frutta Secca – Casola di Domicella (AV)”.

 

 

image_pdfimage_print

di Palma Campania. Insegnante. Ama il suo lavoro svisceratamente.
Scrive per diletto.