Cori: prima illuminazione pubblica a led in zona Insito

Conclusi i lavori di recupero e valorizzazione dell’area compresa tra via “Giacomo Ricci” e il parco pubblico “Cesare Chiominto”. Quest’ultimo è stato affidato in gestione al centro anziani “Argento Vivo” nell’ambito della convenzione “Adotta un monumento”.

Cori, 28 Giugno – Si sono conclusi in questi giorni i lavori di recupero e valorizzazione, in contrada Insito, dell’area compresa tra via “Giacomo Ricci” e il parco pubblico “Cesare Chiominto”. Il progetto, messo a punto dall’Ufficio Tecnico Comunale e dall’Assessorato ai Lavori Pubblici del Comune di Cori, è stato cofinanziato dalla Regione Lazio con 50.000,00 euro ai sensi della L.R. n. 15/2001 per la riqualificazione delle aree degradate. A questi fondi si è aggiunta la quota parte dell’ente lepino, 20.000,000 euro messi a disposizione dall’Assessorato al Bilancio.

Si è provveduto al rifacimento del manto stradale del tratto; alla ristrutturazione dei marciapiedi; all’installazione di panchine, fioriere e cestini portarifiuti; il giardinetto dirimpetto a piazza “Alessandro Marchetti” è stato provvisto di giochi per bambini e spazio attrezzato per l’attività ginnica all’aperto degli anziani, e affidato in gestione al centro “Argento Vivo”, nell’ambito della convenzione “Adotta un monumento”. La zona è la prima del paese dotata di illuminazione pubblica stradale a led, dopo la sostituzione di tutti i punti luce e dei pali ammalorati.

Messa in sicurezza, pulizia, arredo urbano e viabilità sono i pilastri di questa importante opera di miglioramento della vivibilità e della fruibilità del quartiere periferico a maggiore densità di abitanti della nostra città – spiegano il Sindaco Mauro De Lillis e l’Ass.re ai LL.PP. Ennio Afilani – per rendere possibile tutto questo, oltre a recepire le istanze dei residenti, abbiamo coinvolto direttamente e attivamente anche i gestori delle due strutture sensibili ivi presenti, il centro socio-culturale e l’asilo nido comunale “Il Bruco Verde”.”