Comuni

Cori, Festa dei Nonni in Biblioteca e Confessioni di uno Scrittore

Martedì 2 Ottobre, alle 16:30, nonni e nipoti si ritroveranno insieme per condividere storie e parole. Sabato 6 Ottobre, alle 17:30, il nuovo appuntamento con la rassegna letteraria che offre la possibilità di ascoltare dalla voce degli autori i percorsi che si nascondono dietro ogni loro opera.

 

Cori, 27 Settembre – Martedì 2 Ottobre, alle ore 16:30, la Biblioteca comunale “Elio Filippo Accrocca” ospiterà la Festa dei Nonni organizzata dall’Associazione culturale Arcadia e dalla Società Cooperativa Onlus “Utopia 2000” che gestisce l’asilo nido comunale “Il Bruco Verde”, con il patrocinio del Comune di Cori. Nonni e nipoti si ritroveranno insieme per un pomeriggio tra storie e parole. Tutti gli interessati potranno partecipare alle letture a bassa voce ed al laboratorio creativo per grandi e piccini in programma.

Sabato 6 Ottobre, alle ore 17:30, sempre presso l’istituto culturale di Vicolo Macari, si terrà un nuovo appuntamento con “Confessioni di uno scrittore”, la rassegna letteraria ideata da Arcadia e dall’Amministrazione comunale di Cori per ascoltare dalla voce degli autori le storie e i percorsi che si nascondono dietro ogni loro opera. Il prossimo protagonista, Giulio Mazzali, presenterà il ultimo lavoro “Tempora”, una raccolta di poesie pubblicata da Giulio Perrone Editore nella collana L’Erudita. Ad introdurlo ci sarà Giorgia Pellorca.

“Le stagioni di un cuore che nella sua fragilità ha riscoperto la liberazione viva e inaspettata della poesia”. Così Giulio Mazzali riassume il senso profondo della sua prima silloge poetica data alle stampe nel mese di Maggio di quest’anno. Si tratta di un piccolo viaggio, non ancora terminato, che rievocando occasioni e piccoli squarci quotidiani, si snoda verso dopo verso tra le pieghe di un animo tormentato, gravato da ricordi e rimorsi, segnato da un dolore che una volta incontrato diviene parola e poesia.

La poesia di Mazzali nasce dalla sofferenza, e “Tempora” ne rappresenta un primo passo verso la rielaborazione. I temi ricorrenti sono la memoria, la fallibilità apparente del tempo, le cicatrici e le consapevolezze che solo l’esperienza poetica può concedere.

Giulio Mazzali è nato a Velletri (RM) nel 1979, ma risiede stabilmente a Cisterna di Latina, dove lavora come insegnante e si dedica alla poesia.

Ha partecipato a diversi concorsi letterari, pubblicando, nel 2012 e nel 2016, alcune liriche nelle antologie edite dalla Fondazione Mario Luzi.

image_pdfimage_print

Lascia un commento