Comunicati

Coordinamento Nazionale Docenti: Situazione critica registrata nella classe di concorso A046 nel Sud d’Italia. Chiediamo al ministro Giannini la giusta considerazione di tali gravi criticit

Il Coordinamento Nazionale Docenti della disciplina dei Diritti umani, in seguito agli esiti della mobilità nella scuola secondaria di secondo grado, evidenzia la situazione critica registrata nella classe di concorso A046 (ex A019 discipline giuridiche ed economiche)nel Sud d’Italia.

I dati iniziali sono i seguenti:  dei 1.363 posti messi a disposizione per la Mobilità 2016/2017, solo 761 sono stati assegnati ai neoassunti – fase C, a fronte di un contingente relativo al piano straordinario d’assunzione pari a  1.613. Le province più penalizzate risultano: L’Aquila, Crotone, Vibo Valentia, Salerno, Agrigento, Enna, Messina e Trapani.

In particolare nella provincia dell’Aquila, tutti i 14 neoimmessi in ruolo sono stati trasferiti in una sede diversa da quella di residenza; a Crotone, su 16 neoimmessi in ruolo, solo uno è stato confermato nella città pitagorica; a Vibo Valentia su 15 neoimmessi in ruolo, nessuno; anche a Salerno il dato è nullo a fronte di 85 neoassunti; valori irrisori si registrano anche per le province siciliane (Agrigento 1; Enna 1; Messina 2 e Trapani 1).

In pratica, i dati riflettono una situazione drammatica, causata dagli esuberi, dai passaggi di ruolo dal sostegno e dal mancato pensionamento che hanno inciso pesantemente sul contingente definitivo.

Si sottolinea che i “fortunati” destinati a rimanere nella propria regione sono nella maggior parte provvisti della precedenza.

In considerazione di quanto precisato, il Coordinamento Nazionale Docenti della disciplina dei Diritti umani chiede che il piano di rientro annunciato dal ministro Giannini tenga in giusta considerazione la forte criticità dei casi citati e si provveda al più presto a elaborare strategie/interventi che possano riequilibrare tale stato di cose, soprattutto per coloro i quali vantano più anni di servizio. La classe di concorso in questione, già bistrattata dai governi precedenti, vanta anagraficamente primati negativi, determinati da tagli e ridimensionamenti ingiustificati, in quanto la maggior parte dei docenti fa registrare un’età media intorno ai cinquant’anni. Si chiede, altresì, alle autorità competenti di vigilare affinché una “pioggia” di ingiustificate precedenze non alteri ulteriormente, durante la fase dell’assegnazione provvisoria, il quadro assai poco confortante della classe di concorso A046.

Si spera che possano arrivare quanto prima risposte e provvedimenti costruttivi per tutti i docenti in difficoltà e le loro famiglie.

 

Prof. Romano Pesavento

Presidente Coordinamento Nazionale Docenti della disciplina dei Diritti Umani

Disponibilità MobilitDisponibilitPiano assunzioneTrasferimentiTrasferimentiTrasferimenti
complessivaFase CFase B e Cprovenientiprovenientiprovenienti
da provinciada Regioneda fuori regione
Chieti181520744
L’Aquila3214002
Pescara11419301
Teramo13919513
Abruzzo45307215510
Matera191439581
Potenza2724536018
Basilicata46389211819
Catanzaro14930315
Cosenza58286717011
Crotone5316102
Reggio Calabria291238318
Vibo Valentia10315021
Calabria1165516624427
Avellino4322481075
Benevento331434743
Caserta911167704
Napoli220120226792021
Salerno64085000
Campania4511674601033134
Brindisi47405626311
Bari14311718383331
Foggia86728644325
Lecce5937722728
Taranto63568532195
Puglia3983224822123080
Campobasso60577826229
Isernia9915306
Molise69669329235
Agrigento17129100
Caltanisetta14912630
Catania5028501198
Enna427101
Messina38236200
Palermo471753377
Ragusa261421680
Siracusa24921351
Trapani18119100
Sicilia23883248343217

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print