Politica

Conte verso l’abbandono? Le distanze da M5S e Lega

Napoli 29 Luglio – Un uomo solo al “comando“, non un comando di gioco forza, ossia è più forte degli avversari , ma più equilibrato tra loro. L’estate porta a un caldo rovente e a una apparente crisi altrettanto incandescente di maggioranza.

All’indomani dell’exploit delle europee la Lega, che ha ancora numeri molto bassi in parlamento rispetto ai grillini ( ex grillini causa l’assenza di Grillo dalla scena politica ), dimostrando la loro forza sulle scelte del governo. Una grande batosta sullo scontro tra programmi è stato il definitivo Si Tav dettato dalla scelta finale del Premier Conte, per il Movimento.

Altro scenario quello profilatosi stamattina, il giorno dopo della pubblicazione della foto del delinquente americano, assassino del brigadiere Cerciello, bendato in caserma. La foto ha lasciato intendere che questo sia soggetto a maltrattamenti. Conte si dimostra “ giusto “ stavolta verso la Lega di Salvini. Dopo che il leader leghista pubblica tramite social la sua visione della situazione enunciata dalla foto, che questo sia un assassino di un difensore della legge e non importa  fondamentalmente come venga trattato (solito stato per scatenare il web senza prendere le distanze dai sciacalli); il Premier invece fa un duro richiamo al rispetto delle leggi e contro i maltrattamenti  ipotetici ricevuti dall’assassino.

Una forte presa di posizione di Conte (finalmente!) che il Movimento non ha preso ancora in questioni del genere, d’incitamento alla giustizia sociale e sommaria. Come se il caso Moscopoli non bastasse ad agitare le acque nel governo Giallo – Verde.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print