Politica

Commissione Sburocratizzazione, Ciaramella (PD): “Ricostruzioni prive di fondamento, evitare sterili polemiche”

Napoli, 4 Maggio – “Il mio auspicio è che le opposizioni riescano ad individuare quanto prima un nuovo presidente della commissione regionale sburocratizzazione e che quest’ultimo venga eletto”. Ad affermarlo in una nota la vice presidente della Commissione sburocratizzazione e informatizzazione della P.A Antonella Ciaramella. “Nell’attesa tuttavia, tengo a precisare che non ho intenzione di farmi mettere nel tritacarne da nessuno – aggiunge Ciaramella – , è per questo che il giorno 28 scorso, atteso anche il riesame, ho convocato la commissione che all’unanimità ha dato mandato al presidente sostituto secondo art32 del regolamento del Consiglio di proseguire i lavori della commissione con la fiducia dei commissari fino a nuova nomina. Come, per correttezza e completezza, ho riferito anche in consiglio – prosegue ancora Ciaramella – .

Nessuno deve chiedere nulla a nessuno dunque, i verbali sono pubblici e con il segretario consigliere Cirillo (M5S) abbiamo lavorato sempre in grande armonia. Potevo assumere la presidenza pro-tempore semplicemente in forza di regolamento, ma ho troppo rispetto del mio ruolo e dei miei commissari per non prevenire ogni polemica e registrare anche l’accordo politico, compreso del Movimento Cinque Stelle che sono anche nell’ufficio di presidenza, per lavorare con serenità e lasciare le sterili polemiche al gossip”, conclude Ciaramella.

 

 

“In relazione a ricostruzioni giornalistiche che mi duole definire assolutamente prive di fondamento, voglio invece ribadire la mia totale disponibilità e il mio assoluto impegno affinchè la commissione che tutte le forze politiche mi hanno affidato in qualità di presidente di garanzia, continui la sua attività sempre più indirizzata all’impegno istituzionale che ci attende in una situazione politica, sociale ed economica molto difficile.

Non è questo il tempo delle sterili divisioni sub politiche, occorre uno scatto d’orgoglio, invece, che consenta alla più importante istituzione territoriale di venire incontro in tempi adeguati e con strumenti moderni ai bisogni dei cittadini. Dobbiamo essere fucina di riforme che semplifichino e migliorino la vita di tutti i campani, non fabbrica di chiacchiere e polemiche sterili”. Ad affermarlo in una nota la vice presidente della Commissione sburocratizzazione e informatizzazione della P.A Antonella Ciaramella.  

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa