Politica

Comitato Regionale della Campania, Rifondazione Comunista ha un nuovo segretario: Rino Malinconico subentra ad Antonio D’Alessandro

Napoli, 7 luglio 2016 – Rifondazione comunista della Campania ha un nuovo rappresentante. Rino Malinconico subentra, infatti, ad Antonio D’Alessandro come segretario regionale. Lo ha deciso il Comitato politico regionale nell’incontro di ieri, presieduto del segretario nazionale del PRC Paolo Ferrero.
D’Alessandro ha svolto la relazione introduttiva, tracciando un bilancio del partito regionale e indicando i temi del lavoro e del reddito come le sfide decisive non solo per l’iniziativa regionale del partito ma anche per la ricostruzione, in Italia, di una sinistra ampia e plurale. Dal canto suo, Malinconico ha sottolineato che la nuova segreteria regionale sarà chiamata a lavorare in una fase di complessa transizione storica, politica e organizzativa, e in un contesto fortemente segnato dalla crisi di credibilità delle istituzioni; la qual cosa impone nuove forme allo stesso agire politico dei comunisti.

La condivisione delle scelte e la connessione con tutto ciò che si muove nella società in termini di difesa dell’ambiente e dei diritti sociali e civili saranno gli assi portanti dell’impegno regionale di Rifondazione.
Malinconico ha anche anticipato che lavorerà da subito, assieme ai segretari delle federazioni provinciali della Campania, per dar vita, a fine settembre, ad momento pubblico di approfondimento su “Sud e diritti”, finalizzato a rilanciare i contenuti dell’opposizione sociale alle politiche di De Luca e Renzi.
Paolo Ferrero ha concluso l’incontro insistendo particolarmente sull’importanza del prossimo referendum istituzionale. “Il nostro no alle modifiche costituzionali proposte dal governo – ha detto il segretario nazionale del PRC – va strettamente intrecciato alle battaglie che stiamo facendo per l’abolizione della Legge Fornero sulle pensioni, per il reddito universale di cittadinanza e per una redistribuzione reale della ricchezza”. Nel Sud, poi, ma non solo nel Sud, resta una priorità assoluta una vasta e urgente opera di risanamento ambientale.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print