Sports

Colpo grosso: Isabella Perata, nuova regista dell’Arzano Volley. La palleggiatrice ama il sud ed è cresciuta nel Club Italia

Arzano, 4 Luglio – “Adoro giocare al sud, per questo mi troverò molto bene nell’Arzano Volley”. Queste le prime parole di Isabella Perata, la nuova regista della squadra del presidente Raffaele Piscopo. Una giovane atleta pronta a mettersi in gioco con quella che considera: “E’ ormai una piazza storica della serie B1 italiana. Quando ho fatto il girone sud l’ho sempre avuta come avversaria e spesso e volentieri ho sempre perso contro di loro”.

Nata a Varazze nel 1997, 1 metro e 83 di altezza, Isabella Perata è cresciuta nel Club Italia sotto la guida di coach Marco Mencarelli, insieme a giocatrici come Paola Egonu, Alessia Orro e Beatrice Berti. Un percorso che l’ha portata ad esordire in serie A2 proprio in Campania, nelle fila della Volalto Caserta, era la stagione 2014/2015.

“Arrivo da Palmi –prosegue Perata- con tanta voglia di proseguire nella mia crescita sportiva. Mi hanno parlato molto bene del gruppo di Arzano, del resto i risultati che hanno ottenuto l’anno scorso parlano chiaro. Possiamo fare bene insieme”.

Idee chiare in campo e fuori: “Oltre al volley c’è lo studio fra i primi posti dei miei interessi. Spero di riuscire, per il prossimo febbraio, a conseguire la laurea in psicologia. Conciliare studio e sport non è facile ma con l’impegno si ottiene tutto. Nel tempo libero mi piace suonare la chitarra ed andare ad ascoltare musica. Adoro i concerti”. Anche per quelli la provincia napoletana sembra essere l’ideale, non mancano di certo cantanti da ascoltare.

“Ci vedremo ad Arzano all’inizio della nuova stagione. Adesso è tempo di vacanze, adoro il campeggio. Agli hotel attrezzati, preferisco la tenda e la sua semplicità. Si può camminare e stare in contatto con la natura. Quest’anno estate più tranquilla. L’anno scorso, giusto per restare allenata, sono andata in pellegrinaggio a Santiago de Compostela”. Una bella scarpinata, al termine della quale magari ci si può anche concedere un piccolo peccato di gola: “Della Campania adoro anche la Mozzarella di Bufala Dop”. I tifosi sono avvertiti, sanno come possono ringraziarla al termine di vittorie importanti!

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print