Comuni

Circumvesuviana, ancora una volta i dipendenti rifiutano lo straordinario e lasciano a piedi i passeggeri

Verdi: “Scelta irresponsabile e irrispettosa dei diritti degli utenti. L’offerta di 250 euro è assolutamente congrua, non crediamo più alla buona fede”

 

Napoli, 3 Aprile – “La decisione di astenersi dallo straordinario, lasciando a piedi i passeggeri, è una scelta irresponsabile e irrispettosa della stessa utenza. Ci lascia basiti l’atteggiamento dei dipendenti della Circumvesuviana che continuano a generare disagi, rifiutando strumentalmente lo straordinario e avanzando all’azienda richieste esorbitanti. Il loro sembra un modo di fare molto simile a un ricatto. Dopo questo ennesimo affronto all’utenza non crediamo più alla buona fede”.

Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli. “Nella giornata di mercoledì il servizio ferroviario è stato sospeso sulle tratte Poggiomarino-Torre Annunziata, Poggiomarino-Sarno, Pomigliano d’Arco-Acerra e Napoli-Centro Direzionale-San Giorgio a Cremano. Sulle altre tratte il servizio ha subito una serie di limitazioni. Il prezzo del loro rifiuto di ricevere 250 euro mensili per gli straordinari lo stanno pagando i viaggiatori. L’offerta dell’azienda, tra l’altro, ci pare assolutamente congrua.

Purtroppo dovremo aspettare i tempi tecnici per le nuove assunzioni del concorso Eav. Nel frattempo sarebbe stato preferibile un maggiore spirito di servizio da parte di quei lavoratori che, con il loro atteggiamento, stanno causando gravi problemi alle migliaia di utenti che ogni giorno fruiscono dei servizi della Circumvesuviana per motivi di lavoro o di studio”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print