Comuni

Cimitile, il sindaco Di Palma revoca le deleghe a tre esponenti della maggioranza dopo l’assenza all’ultimo Consiglio Comunale

Cimitile, 16 ottobre 2016 – Panta rei, affermava Eraclito. Secondo il pensatore greco, in natura, è impossibile combinare una duplice medesima esperienza. Con ogni probabilità, la circostanza è vera anche in relazione alla politica.

Una volta che subentra un atteggiamento che possa mirare ad attacchi alla maggioranza amministrativa, è complicato ipotizzare ritorni a equilibri perduti. E così, difficilmente, l’esecutivo comunale potrà essere rimodulato nella stessa composizione esistente fino a ieri.

Questo quanto sta accadendo a Cimitile dove a prendere in mano il pallino della politica locale è stato il primo cittadino Francesco Di Palma, il quale, ha assunto una posizione netta: revoca di tutte le deleghe dopo la pesante assenza all’ultimo consiglio comunale, quello del 13 ottobre, del vicesindaco Massimo Scala, dell’assessore alle politiche sociali Michela De Risi e del capogruppo di maggioranza Rosa Vaia.

Un consiglio convocato per approvare l’adesione del Comune di Cimitile al nuovo piano regionale di gestione dei rifiuti, evitando così il commissariamento dell’Ente che tanto avrebbe pesato sui cittadini di Cimitile. L’ adesione c’è stata grazie all’intervento dell’opposizione. «Dopo un doveroso riconoscimento – afferma il sindaco Francesco Di Palma –  del senso di responsabilità dimostrato dai gruppi di minoranza, mio malgrado, mi vedo costretto a rilevare l’assenza importante di alcuni membri della maggioranza. Tale circostanza – aggiunge – mi induce a revocare le deleghe che io stesso ho attribuito ad inizio mandato, al fine di aprire una riflessione profonda e accurata sui motivi dell’accaduto, e più in generale, dall’operato fin qui svolto dalla Giunta.

Con l’auspicio che questo mio atto politico possa servire a sgombrare il campo da ipotetiche tentazioni di ricadere nelle vecchie logiche politiche, e contestualmente a rilanciare l’azione dell’Amministrazione, onde assicurare la compiuta attuazione del mandato ricevuto dai miei amati concittadini».

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print