Sports

Champions League – Stella Rossa-Napoli 0-0: azzurri spreconi, clamoroso dominio senza gol

Belgrado, 18 Settembre – Il Napoli di Carlo Ancelotti fa il suo esordio in Champions League al Marakana di Belgrado contro la Stella Rossa, colori che evocano nel tecnico azzurro intense emozioni: la vittoria da calciatore in Coppa dei Campioni, quella dell’edizione 1988-89, con  la famosa gara ripetuta e vinta ai calci di rigore dai rossoneri. Ma una grande soddisfazione anche da allenatore vincendo nei preliminari di Champions League 2006-07. Ottima la gara degli azzurri che dominano il match, schiacciando la Stella Rossa nella propria metà campo, ma la poca lucidità in fase conclusiva vanifica l’eccellente lavoro di costruzione. Solo un misero punto per gli uomini di Ancelotti nella gara d’esordio di Champions League.

LA CRONACA. Caldissima l’atmosfera al Marakana per il ritorno in Champions League dopo 26 anni, polverizzati rapidamente i 50mila biglietti per l’esordio della Stella Rossa proprio contro i partenopei. Ancelotti schiera il 4-4-2 per dare ampiezza alla squadra, con la novità di Fabian Ruiz che si alterna con Allan in cabina di regia. Subito aggressivi gli uomini di Ancelotti, prendono immediatamente in mano il pallino del gioco. Al 18’ sfiorano il gol con una gran cannonata di Insigne sparata da circa trenta metri che si schianta sulla traversa. Assoluto il possesso palla degli azzurri che dominano l’incontro in lungo e in largo. Al 28’ ancora una ghiotta occasione per passare in vantaggio. Gran movimento di Zielinski tra le linee, illuminante l’assist per Milik, il centravanti brucia l’avversario lasciandolo sul posto, entra in area, carica il destro, ma la sua sberla esce di poco a lato. Cala il sipario sul primo tempo con uno zero a zero che va molto stretto ai partenopei.

Ripresa incandescente sugli spalti al Marakana ma il copione in campo non cambia: i partenopei fanno la gara e la Stella Rossa subisce, rintanandosi nella propria metà campo. Al 50’, dalla battuta di un calcio d’angolo, la sfera arriva centrale nella zona di Allan che lascia partire un bolide sul quale si accartoccia in presa sicura Borjan. Le occasione per il Napoli fioccano, al 54’ è Zielinsk che su assist di Insigne, a tu per tu con il portiere si fa anticipare e spreca la più facile delle occasioni. Al 56’ è la volta di Mario Rui, sinistro maligno su punizione e palla di poco alta sulla traversa. Al 59’ ripartenza di Callejon, lancio millimetrico nella zona di Zielinski, il polacco a grandi falcate entra in area, ma ancora una volta la sua botta è centrale e non impensierisce la retroguardia della Stella Rossa. Solo il Napoli in campo: al 64’ Callejon scivola sulla destra, vede il nuovo entrato Mertens e lo serve, il folletto belga penetra in area, uncina la sfera ma la palla è sull’esterno della rete. E’ un domino azzurro: al 66’di gioco è Callejon che indirizza una velenosa frustata a giro sulla quale Borjan compie il miracolo deviando in tuffo. Il Napoli ci prova con grande forza ma con conclusioni non sempre fortunate oltre che imprecise. All’79’ l’unica azione da rete della Stella Rossa con Boakye che si destreggia al limite dell’area azzurra e sfodera dal cilindro una sberla sulla quale si fa trovare pronto Ospina e blocca in tuffo. Assalto all’arma bianca negli ultimi quattro minuti di recupero, ma i partenopei pur meritando i tre punti, non riescono ad abbattere il muro invalicabile della Stella Rossa

Stella Rossa (4-2-3-1): Borjan; Stojkovic, Degenek, Savic, Rodic; Jovicic, Krstcic; Ben Nabouhane, Causic, Marin; Boakye. All. Milojevic

 

A disposizione: Povcov,Gobelijc, Causic, Ebecilio, Srnic, Simic, Stojikovic.

 

Napoli (4-4-2): Ospina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Allan, Fabian Ruiz, Zielinski; Callejon, Milik, Insigne. All. Ancelotti

 

A disposizione: Karnezis, Luperto, Maksimovic, Rog, Ounas, Hamsik, Mertens.

Arbitro: Marciniak (Polonia).

Marcatori:    – – –

 

Sostituzioni: Al 55’ esce Jovivic ed entra Jonancic. Al60’ esce Allan ed entra Mertens. Al 74’ escono Callejon e Zielinski ed entrano Ounas e Hamsik. All’80’ esce Boaky ed entra Pavcov.

 

Note: Al 17’ ammonito Allan. Al 36’ ammonito Krstcic. Al 56’ ammonito Albiol. Al 91’ ammonito Mertens. Al 94’ ammonito Mario Rui

image_pdfimage_print