Sports

Champions League, Napoli-Manchester City 2-4. Azzurri indomabili ma la corazzata City passa al San Paolo

Napoli, 1 Novembre – Ritornano al San Paolo le magiche atmosfere della Champions League: Napoli-Manchester City, un match-spettacolo atteso con palpitante frenesia dai tifosi azzurri. Il colpo d’occhio a Fuorigrotta è davvero straordinario, sono circa 50mila gli spettatori pronti a spingere il Napoli verso la grande impresa. E questa volta più che mai ai partenopei serve davvero un risultato positivo per mettere nel mirino la qualificazione agli ottavi, visto che nel girone è tre punti dietro lo Shakhtar. “Nessuno è imbattibile – spiega in conferenza stampa Maurizi Sarri – Servirà comunque un approccio diverso rispetto al match d’andata. Mi piacerebbe vedere le loro facce impaurite”. 

Azzeccata la previsione di mister Sarri, un Napoli spettacolare nella prima mezz’ora di gioco, annichilisce e spaventa la corazzata City. Ma non basta per avere la meglio di un avversario superiore per tecnica e capacità economica. Dopo novantaquattro minuti giocati a ritmi elevatissimi da entrambe le compagini, il Manchester City parta a casa l’intera posta in palio, battendo gli uomini di mister Sarri per 2-4. Nonostante la grande prova di Lorenzo Insigne, giocatore di livello mondiale, con questa sconfitta gli azzurri vedono oramai ridursi al lumicini le possibilità di agguantare la seconda posizione nel girone, necessaria per approdare agli ottavi di Champions League.

 

 

LA CRONACA.  Partenza veemente per gli azzurri. Ottime le triangolazioni, giocano in un fazzoletto gli uomini di Sarri che alzano il ritmo imbarazzando la compagine di Guardiola. Il City ha difficoltà ad uscire dalla propria metà campo, il Napoli pressa in modo asfissiante creando spettacolari trame di gioco. Siamo al 20’, gli azzurri passano in vantaggio con un’azione stratosferica. Mertens sfreccia centralmente dialoga con Insigne con uno due a velocità supersonica. La palla raggiunge il Magnifico in piena area inglese, tocco magico a giro e palla nel sacco: 1-0, il San Paolo ruggisce! Al 32’ un errore di Koulibaly innesca una pericolosissima ripartenza del City che attacca con quattro uomini. Triangolazione al limite dell’area, la sfera arriva ad Aguero che spara una botta deviata in angolo. Solo il preludio al pareggio che si concretizza un minuto dopo. Sterling scende a destra vide l’inserimento di Otamendi, laser telecomandato per il testone del difensore che schiaccia in rete: 1-1. Il Manchester alza i ritmi e continua a pressare approfittando del momento di sbandamento dei partenopei. Indiavolati gli inglesi prendono in mano il pallino del gioco e al 38’ ancora un colpo di testa, questa volta di Stones, sbatte sulla traversa. Il Napoli fa fatica, l’uscita per infortunio alla mezzora di Ghoulam si fa sentire nell’economia del gioco. Cala il sipario sul primo tempo 1-1 il risultato al San Paolo.

 

La ripresa si apre con l’immediato vantaggio del City. Siamo al 47’ calcio d’angolo battuto da Sterling, prepotente stacco di testa di Stones, la palla tocca la traversa ed entra in porta: 1-2. Cala il gelo sul San Paolo. Il Napoli non si demoralizza e riprende a giocare. Al 55’ grande giocata di Insigne: riceve palla, si accentra, disorienta Delph e spara un pertica che si schianta sulla traversa.  Al 60’ la gara prende una piega positiva per i partenopei. Atterramento in area di Albiol da parte di Sané, l’arbitro decreta il calcio di rigore. Dagli undici metri implacabile Jorginho riporta il Napoli in parità. La gara è vibrante, grande lo spettacolo al San Paolo, le due squadre si affrontano a viso aperto con continui capovolgimenti di fronte. Al 67’ occasionissima Napoli. Mertens verticalizza e lancia dal lato opposto per Callejon , grande sberla dello spagnolo ma è miracoloso l’intervento di Ederson che devia in angolo. Gol sbagliato gol subito. Passa un minuto e gli inglesi arrivano al vantaggio dopo un micidiale contropiede concretizzato da Aguero: 2-3. I partenopei non mollano, dopo un comprensibile calo di tensione ci pensa l’estro di Insigne a suonare la carica e a mantiene a galla gli uomini di Sarri. Con il passare dei minuti il Manchester fa girare palla mandando a vuoto un Napoli stanco e oramai rassegnato. Al 92’ un implacabile contropiede degli inglesi finalizzato da Sterling chiude definitivamente l’incontro sul 2-4.

 

 

 Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. All. Sarri

 

Manchester City (4-2-3-1): Ederson; Walker, Stones, Otamendi, Delph; De Bruyne, Fernandinho; Sterling, David Silva, Sané; Gabriel Jesus. All. Guardiola

 

Arbitro: Felix Brych (Germania). Assistenti: Borsch e Lupp. IV Uomo: Achmuller. Ad: Dankert e Fritz

Reti:  20’ Insigne. 32’ Otamenti. 47’Stones. 60’ Jorginho. 68’ Aguero.

SostituzioniAl 29’ esce Ghoulam ed entra Maggio. Al 70’ esce Gundogan ed entra David Silva. Al 74’ esce Aguero ed entra Bernardo Silva. Al 75’ esce Allan ed entra Rog. All’81’ esce Jorginho ed entra Ounas. All’89’ esce Sané ed entra Gabriel Jesus.

Ammonizioni:  90’ Otamendi. 94’ Mertens

 

https://www.youtube.com/watch?v=xygtAz23Ygw

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print