Sports

Centro Ester Basket, bomba di mercato: arriva a Barra la promessa lettone Ralfs Beka

Napoli, 25 Agosto – La bomba di mercato era nell’aria ed arriva puntuale negli ultimi giorni di agosto. Per cominciare alla grande la nuova stagione, la scuola di pallacanestro del Centro Ester si arricchisce di una delle più belle giovani promesse del basket dell’est.

Sta per arrivare a Barra Ralfs Beka, uno spilungone quindicenne originario della Lettonia. Nato nel 2004 ha già raggiunto i 194 cm di altezza. Ha cercato di mantenere il segreto per tutta l’estate il direttore tecnico Agostino Romano: “Sta per cominciare una gran bella avventura. Il fatto che Ralfs venga da così lontano per giocare con il Centro Ester ci dà la prova di quanto il nostro brand abbia fatto presa anche in un Paese così lontano. Questa giovane ala lascia la sua famiglia di origine per cercare di diventare un giocatore vero in una nazione che ha un forte interesse verso la pallacanestro”.

Un impegno che va al di là della semplice questione campo: “Sarà fra noi mercoledì 28 agosto. Dovrà essere accolto come in famiglia ed ambientarsi in Italia. In passato la storia del Centro Ester insegna che nessun atleta arrivato da queste parti sia poi andato via per problemi di ambientamento. Sarò proprio io il suo tutor ed una volta qui non solo studierà l’italiano ma avrà anche la possibilità di seguire on-line i corsi della scuola che frequentava al suo Paese”.

Una notizia che sicuramente farà crescere l’entusiasmo nei confronti della scuola di basket del Centro Ester che vedrà la segreteria generale pronta ad accogliere le iscrizioni da lunedì 26 agosto. Sette giorni dopo, il 2 settembre, ripartono invece i corsi.

Il primo appuntamento è per mercoledì 11 settembre  quando alle ore 16.30 è in programma l’Open-Day di Mini Basket. Data utile per i genitori per valutare dal vivo le opportunità che hanno i bambini dai 5 ai 12 anni che decidono di approcciare al fantastico mondo della pallacanestro attraverso una scuole di tradizione come quella del Centro Ester e magari fare come Ralfs Beka ed affidarsi alle mani esperte dei tecnici di Barra per tentare il grande salto nel basket che conta.

 

Roberto Esse

 

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print