Comuni

Castellammare di Stabia, assessore Esposito:“Servizi per famiglie, minori, anziani e disabili: così diamo nuovo impulso alle politiche sociali”

“Obiettivi in sinergia con il sindaco Gaetano Cimmino. In primis saremo vicini ai diversamente abili e alle loro famiglie per cercare di alleviare o eliminare molti dei disagi che affrontano ogni giorno”.  Così Antonella Esposito, assessore alle politiche sociali del Comune di Castellammare di Stabia.

Castellammare di Stabia, 5 Agosto – “Bisogna dare nuovi impulsi e stimoli alle politiche sociali. Il sindaco mi ha chiesto fin da subito di analizzare tutti gli atti presenti in Comune e il contesto sociale di Castellammare di Stabia. Sono contenta di far parte della giunta del fare. Una squadra che non dimenticherà gli ultimi e che lavorerà per chi vive in condizioni difficili. Dopo una prima fase di studio, abbiamo individuato gli aspetti su cui intervenire per risolvere i disagi delle fasce più deboli”. Così Antonella Esposito, assessore alle politiche sociali del Comune di Castellammare di Stabia.

Mi sono posta degli obiettivi in sinergia con il sindaco Gaetano Cimmino – continua l’assessore Esposito –. In primis saremo vicini ai diversamente abili e alle loro famiglie per cercare di alleviare o eliminare i disagi che affrontano ogni giorno. Ho individuato la necessità di garantire maggiori supporti alle famiglie e anche sostegno psicologico e domiciliare per nuclei con minori in difficoltà, disabili, malati e anziani. Ci saranno opportunità formative e attività di supporto alla coppia genitoriale. Si lavorerà per offrire interventi specialistici e di assistenza che mirano alla presa in carico dell’intero nucleo familiare segnalato da un’istituzione, quali il servizio sociale, la scuola o i servizi territoriali.

Lavoreremo inoltre per assicurare servizi educativi domiciliari o di strada per minori e per diffondere una maggiore comunicazione che favorisca il coordinamento tra i servizi. Garantiremo una mediazione familiare a favore di coppie di genitori in fase di separazione o divorzio, per superare conflitti e recuperare un rapporto positivo nell’interesse dei figli. Saremo vicini anche alle donne con problemi di gestione familiare (donne maltrattate che intendono separarsi), abbandonate o, comunque, sole con figli. L’obiettivo sarà quello di accompagnarle verso l’autonomia sia emotiva che materiale”.

“La nostra città deve essere su misura per famiglie e disabili – spiega il sindaco Gaetano Cimmino -. Nel corso degli anni le politiche sociali sono state abbandonate a loro stesse con disagi enormi per tutte i cittadini di Castellammare. Con noi sarà tutto diverso. Ai servizi per la cittadinanza attualmente attivi (tra cui il centro antiviolenza, i contributi economici per contrastare la povertà e il reddito di inclusione), aggiungeremo anche l’assistenza domiciliare anziani e disabili, che partirà nei prossimi giorni, l’assistenza specialistica scolastica e il trasporto scolastico per disabili, entrambi attivi a partire da ottobre”.

image_pdfimage_print