Comuni

Caserta, Ugl:”Interessati a evoluzioni procedimento di Strasburgo”

Caserta, 6 Marzo – “Guardiamo con rispetto al procedimento avviato a Strasburgo avente argomento la questione relativa ai nostri territori” E’ quanto ha dichiarato il Segretario territoriale della Ugl Caserta Ferdinando Palumbo commentando le ultime notizie relative alla cosiddetta Terra dei fuochi, nel corso di un apposito focus organizzato nella sede di Via Vivaldi.
“Siamo interessati a comprendere se  le autorità, così come sostenuto dai ricorsi accolti in via preliminare dalla la Corte europea dei diritti umani, essendo a conoscenza dell’esistenza di un rischio reale e immediato per la vita dei cittadini dovuto alla combustione ed all’accumulo di rifiuti tossici nelle discariche abusive, non abbiano preso misure atte a ridurre il pericolo né introdotto leggi per perseguire efficacemente i responsabili dell’inquinamento. Da residente dell’Alto casertano penso sia giunta l’ora di ricevere informazioni corrette ed esaudienti” ha successivamente argomentato la Vicesegretaria Marianna Grande “è ora di comprendere se interi territori falcidiati dal cancro non abbiano ricevuto adeguate informazioni sui rischi per la salute”.
“Le promesse di bonifica della Regione Campania non hanno avuto ancora seguito” ha concluso il Segretario Nazionale Ugl Igiene Ambientale Roberto Favoccia. “Ci sono le società, le risorse, le competenze ed  i lavoratori pronti ad operare, ci auguriamo che le notizie odierne inducano i governanti a velocizzare i processi di messa in sicurezza dei territori”.
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print